IN Breve

Turchia, terrore ad Ankara

Turchia | Foto Nabi Yucel (© BY-NC-ND 3.0 IT)

Almeno 41 civili sono morti nel bombardamento compiuto il 15 marzo dalla coalizione guidata dall’Arabia Saudita nella provincia di Hajja.

Da Internazionale

“L’attentato di Ankara del 13 marzo ha fatto 37 morti e più di cento feriti. È stato il secondo attacco nella capitale nell’arco di un mese, dopo quello in cui il 17 febbraio erano morte 29 persone. Se poi si considera anche l’attentato del 10 ottobre, con 103 morti, allora gli atti di terrorismo diventano tre in cinque mesi”, scrive Murat Yetkin su Hürriyet Daily News.

Secondo il governo, a farsi saltare in aria nel centro della città in un’auto piena di esplosivo è stata una studentessa turca militante del partito separatista curdo Pkk.

Secondo Yetkin, “è evidente che i colpevoli sono i terroristi, ma il governo ha il dovere di proteggere i cittadini. E ci sono troppe domande ancora senza risposta: perché, nonostante l’annuncio del varo di un nuovo ‘piano di sicurezza’, non è ancora stato nominato il capo della polizia di Ankara, guidata da un vice con poteri limitati? Perché gli agenti non hanno preso le misure necessarie pur avendo avuto informazioni prima dell’attacco? C’è un legame tra l’attentato e la guerra in Siria? E perché il governo non è mai responsabile per gli errori che commette, mentre è sempre colpa dell’opposizione?”.

Critico verso l’esecutivo anche il sito T24: “Chi si aspettava che il presidente Recep Tayyip Erdogan potesse dare stabilità al paese era un folle. Sotto la sua guida la violenza è aumentata”.

Approfondisci:

Ri-colonizzazione 15-01-2019 | 08:11
L’impero ottomano Tre mesi dopo l’attentato e il fallito colpo di Stato del luglio ... è stato nominato un prefetto (wali), il cui ufficio si trova nel Palazzo Bianco di Ankara. L’impero ottomano si f...
Tutti vogliono Manbij 08-01-2019 | 09:25
L’attentato è stato rivendicato dai jihadisti ... Ma la tregua turco-russa di Sochi è ancora in vigore. Ankara e Mosca rimangono stretti alleati. Nonostante la nuova coabitazione a Manbij.
Ma i due inviati di Trump ripartono da Ankara senza aver visto il leader turco ... anni ha combattuto una guerriglia contro lo Stato centrale turco anche a colpi di attentati terroristici. Il mese sco...
partono per compiere efferati attentati in Turchia e nel Rojava trovano totale protezione dopo aver seminato sangue in Turchia. Il tutto, dentro una logica di guerra terroristica dissennata che il Pkk ...