Nell'ultimo mese

Afghanistan, le condizioni dei taliban

Per i taliban la condizione fondamentale per sedersi al tavolo dei negoziati è che tutte le truppe straniere lascino l’Afghanistan.

da Internazionale

I primi colloqui diretti tra governo afgano e taliban, che si sarebbero dovuti tenere a Islamabad, in Pakistan, all’inizio di marzo, sono stati annullati. I taliban, infatti, hanno smentito “le voci” sulla loro partecipazione diffuse dal governo pachistano, che si è proposto come negoziatore tra le due parti in una serie di colloqui insieme agli Stati Uniti e alla Cina.

Per i taliban la condizione fondamentale per sedersi al tavolo dei negoziati è che tutte le truppe straniere lascino l’Afghanistan, mentre gli statunitensi hanno intenzione di mantenere un contingente militare almeno fino al 2017.

Nell’ultimo anno i taliban hanno ottenuto numerosi successi sul terreno e potrebbe essere un modo per ottenere di più dai negoziati.

Approfondisci:

E infatti il cancelliere cerca di prendere la palla al balzo: "Noi pensiamo che in tutte le trattative commerciali con l'Unione ... proficua" è stata garantita sui difficili dossier dell'Afghanistan, della Siria e dell'Iraq, con la cancelliera che ha ...
Merkel ha fra l'altro detto che "resteremo in Afghanistan" e anche che "le relazioni con la ... ma nega di aver chiesto più controllo sulla campagna acquisti: il futuro di Antonio Conte appare sempre più legato a quello del Chelsea.
Merkel ha fra l'altro detto che "resteremo in Afghanistan" e anche che "le relazioni con la ... ma nega di aver chiesto più controllo sulla campagna acquisti: il futuro di Antonio Conte appare sempre più legato a quello del Chelsea.
Inviato speciale in Afghanistan, curò le trattative che nel 1996 portarono alla scarcerazione di sei ostaggi tenuti dall’Emirato Islamico dell’Afghanistan. Le conoscenze di Kabulov hanno portato alla collaborazione tra Russia e talebani nello smantell ...

Leggi anche