Ad Oliena arriva internet in fibra ottica

  • Scritto da Effe_Pi

Servizio di web ultra veloce attivato oggi da TIM nel comune del Supramonte, la connessione arriverà a 200 Megabit al secondo in download.

Anche Oliena è entrata nella lista delle località italiane scelte da TIM – con un investimento di circa 300mila euro - per il lancio dei servizi a banda ultralarga sulla nuova rete in fibra ottica, che permette di utilizzare la connessione superveloce fino a 200 Megabit al secondo in download a beneficio di cittadini e imprese. L’annuncio è stato dato dalla stessa compagnia telefonica, secondo cui “Il programma di cablaggio ha consentito di collegare le diverse zone del territorio comunale, con la copertura di più di 1.800 unità immobiliari”.

LEGGI ANCHE | La fibra ottica arriva in tutta la Sardegna

D’ora in poi, quindi, nel comune del Supramonte saranno disponibili i servizi a banda ultralarga per cittadini e imprese. La rete raggiungerà la quasi totalità della popolazione comunale attraverso 6 chilometri di cavi in fibra ottica, grazie al collegamento di 15 cabinet stradali alla centrale.
Il lancio ad Oliena dei servizi in fibra ottica è il risultato, sempre a detta di TIM, degli importanti investimenti della compagnia “e della collaborazione da parte del comune”. Questo doppio impegno ha consentito di “realizzare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti, con l’obiettivo di sviluppare un modello di ‘digital life’ ricco di prestazioni tecnologiche e applicazioni innovative basate sulle reti di nuova generazione”.

Con la fibra è possibile accedere a contenuti video di anche in HD, utilizzare il gaming online multiplayer in alta qualità e fruire di contenuti multimediali contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV. Le imprese possono accedere a soluzioni professionali che prevedono applicazioni innovative come “la telepresenza, la videosorveglianza, i servizi di cloud computing per le aziende e quelli per la realizzazione del modello di città intelligente per le amministrazioni locali, tra cui la sicurezza e il monitoraggio del territorio, l’info mobilità e le reti sensoriali per il telerilevamento ambientale”.

Foto | Pixabay