A Villasimius vaccinata la giunta comunale: è scontro

  • Scritto da Effe_Pi

Il sindaco Dessì e i suoi assessori immunizzati insieme agli 80enni, Progressisti all'attacco in regione su abusi e criteri.

Bufera su sindaco e giunta a Villasimius, la nota località balneare dell'isola, per essersi sottoposti a vaccinazione nonostante nessuno di loro rientrasse in categorie a rischio e mentre in città era appena iniziata la campagna per gli ultra 80enni. È lo stesso sindaco, Gianluca Dessì, 47 anni, a fornire la sua versione dei fatti con un video sulla pagina Facebook: quelle dosi, sostiene il sindaco, sarebbero andate buttate, perché erano già pronte per la somministrazione ma alcuni anziani non si erano presentati, né era possibile convocarne altri in un lasso di tempo breve.

A sollevare il caso sono stati i consiglieri di centrosinistra Tore Sanna, Pino Gagliardo, Luisella Cadoni e Roberto Utzeri, che hanno anche presentato un'interrogazione in consiglio comunale, oltre al capogruppo dei Progressisti in consiglio regionale, Francesco Agus, che ha inviato una richiesta di accesso agli atti. "Avrei volentieri lasciato il posto a qualche anziano - dice il Dessì - ma in quel momento non erano disponibili". E i Progressisti in regione vanno all'attacco sui criteri generali utilizzati per la omministrazione in Sardegna.

LEGGI ANCHE | Vaccini ad over 80, Sardegna fanalino di coda

"Siamo in una fase estremamente critica per la riuscita della campagna di vaccinazione. Non c'è tempo e non ci sono dosi da perdere, anche perché tutti gli indicatori vedono la Sardegna in fondo alla classifica: ultimi per percentuale di vaccini somministrati, terzultimi per over 80 vaccinati, penultimi per docenti vaccinati". La denuncia arriva proprio dal capogruppo Agus: "Questi risultati non sono giustificabili solo con l'esigenza di non intaccare le scorte e con la cronica carenza di medici su cui si sta cercando di intervenire con evidente ritardo. Si moltiplicano segnalazioni su file saltate, vaccinazioni improvvisate, atti di arbitrio e perfino plateali abusi che contribuiscono a ritardare la vaccinazione delle categorie a rischio e confermano le falle nel piano operativo della Regione. Servono chiarezza e rispetto - conclude Agus - per le priorità già definite dal piano nazionale di vaccinazione".

Foto | Alachua County su Flickr