Nell'ultimo mese

Poligoni sardi: dimostrato legame coi tumori

  • Scritto da Effe_Pi

Esercitazioni militariSecondo uno studio dell'IARC, citato nel sit-in mensile del comitato Gettiamo le basi, il legame è diretto.

Ora c'è una base scientifica nelle accuse dei comitati e di tutti i sardi che si lamentano per l'aumento delle malattie nelle zone intorno ai poligoni militari dell'isola. Infatti, è stato reso pubblico nei gionri scorsi il rapporto dell'IARC (International Agency Research on Cancer), che demolisce le tesi dei vertici militari sull'assenza del rapporto tra causa ed effetto tra inquinamento bellico, nano particelle e patologie. Lo denuncia il comitato Gettiamo le basi nel consueto sit-in mensile, il numero 26 da quando è iniziata la protesta, davanti alla sede di rappresentanza del governo a Cagliari. In piazza del Carmine si è visto il solito striscione viola con i "burattini del morte", ma stavolta c'è una ragione in più per protestare e lottare visto che è crollato "miseramente - denuncia l'associazione - l'alibi invocato da oltre un decennio da Nato, ministri della Difesa e Stati Maggiori, riproposto ossessivamente dall'avvocatura di Stato schierata a difesa degli imputati nel processo avviato a Lanusei dal Pm Fiordalisi sul disastro ambientale prodotto dal Poligono di Quirra. Il rapporto dell'Iarc inviato all'Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) ufficializza scientificamente e sancisce l'alta cancerogenicità, di primo livello, delle polveri sottili e sottilissime disperse nell'aria".

Gettiamo le basi cita un passaggio dal comunicato ufficiale dell'Agenzia: "L'aria che respiriamo è inquinata con una miscela di sostanze cancerogene", spiega Kurt Straif, capo della sezione Monografie Iarc. "Ora sappiamo che l'inquinamento dell'aria esterna non è solo un grave rischio per la salute in generale, ma anche una causa ambientale di decessi per cancro". Il Comitato chiede in primis al rappresentante del Governo di attivarsi per il ritiro dell'Avvocatura di Stato schierata a difesa degli imputati nel processo di Lanusei. Poi una richiesta di aiuto alle forze politiche in campagna elettorale: "che provvedimenti intendono portare avanti per contrastare il progetto della Nato e del ministro della Difesa, avallato dal Parlamento, propagandato come 'Progetto riqualificazione Salto di Quirra', che potenzia ancor di più il ruolo militare della Sardegna?".

Leggi anche