10 spiagge sarde da non perdere per quest’estate

  • Scritto da Effe_Pi

I dieci litorali da visitare assolutamente almeno una volta per chi viene in vacanza in Sardegna, da Nord a Sud fino alle isole minori.

La Sardegna è terra di mare, spiagge, litorali, acqua cristallina. In attesa di sapere se questa stagione turistica sarà di successo come le ultime oppure se ci sarà una flessione come prevedono in molti - causa caos trasporti e clima che sembra a volte “impazzito”, ecco le 10 spiagge sarde che IteNovas.com vuole consigliare a vacanzieri e sardi Doc.

1 - Stintino - La Pelosa - è una spiaggia dalle sembianze tropicali, considerata una delle più belle d’Europa, un paradiso naturale dove sabbia sottile e fondale bassissimo invitano al relax più totale. La sabbia è fine e candida, il fondale limpido, colori che variano passando dal turchese all’azzurro splendente di un mare che si fonde letteralmente con il cielo.

Consigli: a causa del massiccio afflusso in alta stagione, si consiglia di visitarla nei giorni feriali e preferibilmente non ad agosto.

2 - Cala Coticcio – Caprera - è una spiaggetta molto defilata, riparata all’interno di una piccola insenatura sul versante orientale dell’isola. Meraviglioso il panorama naturale che offre: sabbia bianchissima, acque cristalline e fondali dolcemente digradanti.

Consigli: difficile da raggiungere via terra (serve una lunga passeggiata che somiglia al trekking) in alta stagione ha un massiccio afflusso di persone che ci arrivano in barca, è quindi consigliabile seguire quella via.

 

3 - Mari Ermi - Penisola del Sinis - lunga distesa di sabbia bianca a grani medi, somiglianti a piccoli chicchi di riso, composti principalmente da quarzite. Il mare ha uno splendido colore che abbraccia diverse sfumature di verde e in lontananza si scorge la bellissima isola di Mal di Ventre. Mediamente frequentata nei mesi estivi. Fa parte di un’area marina protetta, come anche le spiagge intorno (Is Arutas, Maimoni, Porto Suedda).

Consigli: essendo molto lunga e larga è visitabile quasi sempre ed è facilmente raggiungibile da tutta la provincia di Oristano, attenzione alla pregiata sabbia su cui c’è uno stretto divieto di prelievi.

 

4 - Piscinas - Marina di Arbus - L'arenile della Costa Verde ha la particolarità di essere circondata da dune tra le più alte d'Europa, ancora vive e modellate dal maestrale, il cui colore giallo è interrotto da siepi di giglio di mare e dalla classica macchia mediterranea.

Consigli: acqua spesso agitata, attenti ai venti, può diventare anche pericolosa in certi momenti, per il resto la sua vastità e le sue caratteristiche di natura selvaggia possono accogliere tantissime persone, da qualche anno è però severamente vietato il campeggio “libero”.

 

5 - Spiaggia di Masua - Iglesias - Ha una particolare forma a mezzaluna con sabbia finissima di un colore ambrato chiaro misto al dorato. Piccola e circondata da rocce ha un fondale sabbioso ma con sassi e rocce qua e là: il colore vira tra l'azzurro, il turchese ed il verde, a seconda dei riflessi. Il punto forte è la bellissima vista di Pan di Zucchero, un alto faraglione di calcare cambrico che si leva solitario dal mare per circa 130 metri.

Consigli: se andate da quelle parti, dovete visitare il complesso minerario di Porto Flavia con imbarco che si apre sul mare, offre dei panorami indimenticabili.

 

6 - Cala Cipolla - Chia, Domus de Maria - Spiaggia ben riparata dal vento con un fondo di bellissima sabbia dorata e finissima, tipica di tutta della zona. L'acqua è cristallina con una policromia tra il verde smeraldo ed il turchese, con un fondale basso e sabbioso e la presenza di qualche scoglio.

Consigli: essendo piccola in piena estate è facile trovarla affollata, ma nel caso è possibile scegliere una delle altre spiagge di Chia, magari Su Giudeu, a cui si arriva anche a piedi e dall’alto godendo di visuali splendide.

 

7 - Mari Pintau, Quartu Sant’Elena - Questa baia si chiama mare dipinto perché da lontano proprio un quadro, con la spiaggia mozzafiato di pietre levigate che diradano fino al mare di un blu intenso. La trasparenza dell'acqua e la sabbia bianca creano emozionanti giochi di luce. I sassi dell’arenile lasciano spazio a sabbia appena si entra nell’acqua per il bagno.

Consigli: veramente comoda per essere raggiunta da Cagliari e dintorni è molto frequentata da sardi, ha quindi caratteristiche meno turistiche rispetto ad altri luoghi.

 

8 - Cala Sinzias, Castiadas - Tra due perle come Villasimius e Costa Rei si trova questo arenile con sabbia dorata e un mare incredibilmente limpido. Le acque cristalline lasciano intravedere il fondale della sabbia bianchissima oltre il bagnasciuga, gli scogli donano varietà al paesaggio e l’ampiezza della spiaggia consente un afflusso notevole anche in piena estate.

Consigli: comoda se si cerca un parcheggio facile e si vuole usufruire di servizi stando al tempo stesso in una spiaggia dagli spazi non risicati.

 

9 - Oasi Biderosa, Orosei - Parliamo di una riserva naturale composta da 5 spiagge che a piedi si possono percorrere tutte insieme senza impedimenti, su un tratto di oltre due chilometri. Il panorama costiero è straordinario con un susseguirsi di rilievi granitici guarniti da ginepri secolari che incorniciano l’azzurro del mare e sublimi scorci di litorale con sabbia bianchissima.

Consigli: Essendo un’oasi gli accessi sono limitati a massimo 140 auto al giorno e 30 moto, se si prenota ciò consente di godere veramente della sua bellezza anche in pieno agosto. Non ci sono limiti per bici e pedoni.

10 - Cala Brandinchi, San Teodoro - Il litorale è composto da una sabbia chiara ultra sottile, ed è circondato da dune e pinete nelle quali è possibile trovare riparo dall’afa delle calde giornate estive. Il mare è turchese, trasparente e dal fondale basso e conferisce alla spiaggia un aspetto esotico, grazie a giochi di colori che la contraddistinguono e che la rendono nota ai più con il nome di Piccola Tahiti.

Consigli: Anche qui si può trovare molta folla in alta stagione, ma è tra le spiagge sarde più servite, oltre a bar, locali e taverne ci sono anche campeggio e hotel.

Foto | Elena Giglia su Flickr