Nell'ultimo mese

Fondi regione: indagata anche Barracciu

  • Scritto da Effe_Pi

BarracciuAnche la vincitrice delle primarie di domenica scorsa tra i 34 indagati dalla Procura di Cagliari per i fondi ai gruppi.

Appena candidata e già indagata. E' il destino di Francesca Barracciu, fresca vincitrice delle primarie del Pd di domenica scosa, che oggi è finita sotto indagine, insieme ad altri 33 consiglieri regionali ed ex, nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Cagliari sui fondi ai gruppi del consiglio regionale della Sardegna, relativa in particolare alla gestione di quelle risorse durante la legislatura 2004 - 2009. A quella che dovrebbe essere la candidata democratica alle elezioni sarde del 2014, anche se tra i militanti è già partita la fronda sul web, si aggiungono tra gli altri il segretario regionale del Pd, il senatore Silvio Lai, e il parlamentare demoratico Marco Meloni, allora della Margherita e nella scorsa legislatura responsabile dei democratici per le politiche sulla ricerca.

In tutto, gli indagati sono 33, dei quali 32 sono esponenti del centrosinistra nella scorsa legislatura regionale, che vanno ad aggiungersi all'attuale consigliere regionale ed ex presidente della Provincia di Oristano, Mario Diana, sulla cui posizione iniziano intanto ad emergere le prime indiscrezioni. Tra gli altri acquisti che l'esponente di destra avrebbe fatto con i fondi pubblici, ci sono "Le mille e una notte" in edizione miniata, "Immago Christi" con bassorilievi, "San Francesco d'Assisi" e "La dichiarazione dei diritti dell'uomo". Tutti libri antichi che sarebbero stati acquistati con i soldi destinati alle attività politico-istituzionali del gruppi. Gli inquirenti contestano a Diana, In base a quanto ricostruito da Carabinieri e Guardia di finanza, oltre 200mila euro di peculato, di cui 55mila per i volumi preziosi e 20mila euro in penne Montblanc. Al vaglio degli inquirenti, anche i finanziamenti a una serie di convegni come quello sulla 'traumatologia del ginocchio' nel gioco del calcio, sull'Ortofrutta in Sardegna e studi sulle proposte di legge in materia di piano casa, rotatorie e taxi rosa.

Leggi anche