Capodanno sardo d’eccezione tra Nannini, Subsonica e Màneskin

  • Scritto da Effe_Pi

Da Castelsardo a Cagliari fino a Olbia un San Silvestro pieno di musicisti di successo nell’isola, con un occhio particolare alla sicurezza.

Capodanno nel segno della musica in Sardegna. Nannini, Subsonica, Màneskin, Mannarino, la Fura dels Baus. Un ventaglio di proposte tra musica e performance per accendere il San Silvestro dell’isola. Gianna Nannini è l'attesissima star dell'ultimo dell'anno a Castelsardo, l'antico Borgo dei Doria, per una notte  dall'anima rock. 40 anni di successi racchiusi nel tour "fenomenale".

A Cagliari, dove le misure di sicurezza impongono anche lo stop allo spray urticante, arrivano i Subsonica, reduci dal tour europeo e attesi da febbraio su tutti i palchi italiani. Oltre ai loro successi presenteranno nel capoluogo sardo anche alcuni brani dell'album '8' uscito a ottobre. Riflettori puntati a Olbia sui Màneskin, band rivelazione dell'anno, arrivata al secondo posto a X Factor nel 2017, mentre a salutare il Capodanno a San Teodoro sarà il cantautore Mannarino, premio De Andrè 2018.

LEGGI ANCHE | Il cenone di San Silvestro

Conto alla rovescia ad Alghero con i big della consolle Albertino, Fargetta, Molella e Prezioso. Il Cap d'Any a l'Alguer sarà preceduto oggi – 30 dicembre - da un evento d'eccezione, l'anteprima mondiale al porto de "Il Nuovo canto della Sibilla" spettacolare performance interattiva de La Fura dels Baus, celebre compagnia teatrale catalana.  Spazio anche alle tradizioni con Cortes de Natale a Bitti, due giornate tra etnomusica con i Cordas et Cannas e i pugliesi Alla Bua, ma anche street food, cultura ed eventi identitari. Musica, brindisi, divertimento e un occhio in più alla sicurezza: niente petardi, bottiglie o bicchieri di vetro nelle aree riservate ai grandi eventi.

Foto | randomaze su Flickr