Allarme sicurezza per il Ponte Santa Chiara sulla diga del Tirso

  • Scritto da Effe_E

Dopo il crollo di Ponte Morandi a Genova tornano d'attualità le condizioni di sicurezza di alcuni ponti e cavalcavia in Sardegna.

Dopo il disastro di Genova tornano sotto osservazione ponti, cavalcavia e viadotti in tutta Italia, e anche la Sardegna non è esente da tale processo.

Innumerevoli le segnalazioni dei cittadini sardi, che lamentano condizioni pessime di viabilità e infrastrutture della rete stradale dell'Isola.

A Siligo, per il cavalcavia Mesumundu, la Ageco S.r.l. ha iniziato i lavori di messa in sicurezza della struttura, danneggiata nel 2009 dal passaggio di un Tir che trasportava un carico troppo alto.

Ma altre sono le segnalazioni che arrivano agli amministratori locali e dalla rete.

Il caso più ecclatante è quello relativo al ponte di Santa Chiara, presso la Diga sul Lago Omodeo, che come si può vedere nella fotografia pubblicata in rete, presenta una vistosa lesione di più di 20 centimetri in uno dei giunti del ponte.

Del caso in questione se ne occupò anche l'inviato oristanese di Striscia la Notizia Cristian Cocco, nell'ormai lontano Aprile del 2017, denunciando le condizioni in cui, già a quei tempi, versava il viadotto di Ula Tirso, situato sulla SP 11.

Foto: Gianni Careddu | Wikipedia