In Sardegna i giovani prendono tardi la patente

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

Secondo l’indagine di Facile.it l’età media si aggira attorno ai 22 anni e l’assicurazione costa più che in altre zone d’Italia

In Italia si può fare l’esame di guida per conseguire la patente B a partire dai 18 anni di età ma i neopatentati del nostro Paese non sono così giovani. Secondo un’indagine di Facile.it, che ha analizzato dati ufficiali provenienti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in media gli italiani prendono la patente dopo i 21 anni e 2 mesi.

I dati si differenziano molto anche se consideriamo il Nord e il Sud del Paese. Nel Meridione infatti la patente si prende mediamente 8 mesi prima rispetto al resto d’Italia e le regioni nelle quali si diventa automobilisti prima sono Basilicata, Sicilia e Campania, dove si consegue la patente a 20 anni e 7 mesi in media.

LEGGI ANCHE| La prima auto ad aria compressa è sarda

Se invece guardiamo ai dati di chi supera l’esame di guida più tardi, al primo posto troviamo la regione Sardegna, dove i residenti conquistano la patente a 22 anni, seguita dalla Liguria (21 anni e 11 mesi) e dall’Emilia Romagna (21 anni e 8 mesi). In totale i neopatentati sardi sono circa 13.000, cioè l’1,38% degli automobilisti della regione titolari di patente B. Le province sarde nelle quali si prende la patente più tardi sono Carbonia, Iglesias e Olbia Tempio, mentre quella in cui si supera l’esame alla più giovane età è l’Ogliastra.

Le differenze di genere si notano anche sull’argomento patente. Mediamente infatti le donne prendono la patente più tardi degli uomini e il dato è evidente anche in Sardegna, dove le donne superano l’esame di guida mediamente a 22 anni e 7 mesi - oltre un anno dopo gli uomini che conseguono la patente B - contro le ragazze del Trentino Alto Adige che riescono a mettersi al volante a 21 anni e 2 mesi.

Infine un ulteriore divisione tra Nord e Sud del nostro Paese proviene dall’analisi dei costi dell’RC Auto. L’analisi di Facile.it ha preso in considerazione i principali capoluoghi italiani e i risultati mostrano una enorme disparità tra il Nord e il Meridione italiano. In media a Milano l’RC auto per un neopatentato costa 746 euro mentre a Cagliari le tariffe possono arrivare fino a 979 euro ovvero il 31% in più di chi, con lo stesso profilo, risiede a Milano e le cifre si alzano, e di molto, se parliamo di città come Palermo (1.152 euro) e Napoli (1.924).

Infine, in Italia in media, un automobilista su quattro è un diciottenne neopatentato ma se analizziamo i dati territoriali le differenze sono enormi. In regioni come Molise, Basilicata e Campania i neo-maggiorenni rappresentano il 35% del totale neopatentati mentre in Sardegna la percentuale scende al 14%.

Photo | Pixabay