Nell'ultimo mese

Amministrative 2015 Sardegna: Norbello

  • Scritto da Effe_E

Amministrative 2015 Sardegna | Elezioni comunali Norbello Matteo Manca4Domande a Matteo Manca, candidato sindaco per le prossime elezioni comunali a Norbello con la lista Vivere Norbello.

1) Saprebbe individuare (uno o più) problemi principali del suo comune e offrire brevemente alcune soluzioni per risolverli?

Il vero problema è la disoccupazione, in particolare a livello giovanile. Norbello è un paese tradizionalmente ricco di pubblici dipendenti e inizia a risentire della mancanza di mentalità imprenditoriale. I nostri interventi saranno mirati a creare opportunità, sia attraverso una riqualificazione delle strutture pubbliche poco utilizzate, sia investendo sui cervelli e le arti locali.

2) La politica oggi è impopolare ma i sindaci sono gli amministratori più vicini al cittadino: come pensa possano contribuire a far recuperare fiducia nelle istituzioni?

Un sindaco deve ascoltare, ascoltare e ascoltare. Deve vivere il paese ed essere un punto di riferimento per la gente, una figura presente tra la gente.

3) Quali sono i temi programmatici fondamentali su cui punterà per sconfiggere i suoi avversari alle prossime elezioni?

Siamo l'unica lista, raggiungeremo serenamente il quorum e Norbello sarà un esempio di partecipazione al voto.

4) Ci dica una cosa positiva e una negativa fatte delle amministrazioni che ha avuto la sua città negli ultimi anni.

Non sarebbe giusto ora parlare della precedente amministrazione, preferisco guardare avanti e pensare a quello che faremo noi. Indubbiamente Norbello è sempre stato amministrato da persone oneste che si sono impegnate per la comunità.

Ricordiamo ai nostri lettori che l'altra particolarità relativa alla nostra rubrica #4Domande è il fatto che le risposte sono scritte di proprio pugno dal candidato stesso o dal suo staff, e che la nostra redazione non effettua nessun tipo di controllo, correzione o adattamento delle risposte date, in modo da non avere nessun filtro tra chi scrive e chi legge.

Leggi anche