Mutuo regionale: in due anni concesso a quasi 3mila famiglie

  • Scritto da Effe_Pi

La garanzia della Regione sarda ha portato gli istituti di credito a concedere migliaia di finanziamenti a tasso eccezionalmente basso per comprare prime case nell’isola.

Sono quasi 3000 le famiglie sarde che tra 2016 e 2017 hanno usufruito dei mutui regionali agevolati per l’acquisto di una prima casa nell’isola. Lo ha detto l’assessore dei Lavori Pubblici della Sardegna, Edoardo Balzarini, commentando la situazione dell’edilizia abitativa nella nostra terra. Balzarini ha spiegato che grazie al Fondo per l'edilizia abitativa, comunemente detto 'Mutuo regionale prima casa', la Regione, attraverso una convenzione con gli istituti di credito, interviene con un contributo in conto interessi, che “permette un significativo abbattimento dei tassi per le famiglie: nel 2016 sono stati stanziati 11 milioni e 450mila euro per 1.899 domande. Da gennaio ad agosto 2017 sono già 1000 i nulla osta rilasciati''.

LEGGI ANCHE | Poche novità per i mutui agevolati dalla Regione

''Per merito della ferma volontà del mio predecessore Paolo Maninchedda – ha aggiunto l’assessore -, questa Giunta ha migliorato, con un nuovo bando, le condizioni di tale convenzione, garantendo ai cittadini che ne usufruiscono il diritto alla rinegoziazione, con ulteriori risparmi per le famiglie ma anche per la Regione stessa''. Nel 2015 la Regione ha poi dato avvio al "Piano regionale delle infrastrutture" che comprende 7 interventi volti a finanziare opere per la costruzione e il recupero di alloggi per l'edilizia abitativa (14, 5 milioni di euro) e 3 interventi di riqualificazione di edilizia residenziale pubblica (11 milioni di euro).
Con altri 11 milioni di euro, attraverso la legge 80 si sta invece provvedendo al recupero di 762 alloggi di edilizia residenziale pubblica che oggi sono sfitti.

Foto | Cristiano Cani su Flickr

Leggi anche