Nell'ultimo mese

Petardo su un gabbiano: denunciati pescatori sardi

  • Scritto da Effe_Pi

Due pescatori hanno catturato l'animale salito sulla loro barca e gli hanno legato addosso un grosso petardo, facendolo esplodere in volo: rischiano fino a due anni.

Denunciati per aver ucciso in modo crudele un gabbiano due pescatori sardi. I due, che si trovavano in barca dalle parti di Siniscola, hanno infatti catturato il volatile che si era posato sulla loro imbarcazione, e gli hanno poi legato al collo un grosso petardo, con del nastro adesivo, in un ennesimo episodio di violenza sugli animali. In seguito, hanno acceso la miccia e hanno subito dopo liberato l’animale, che dopo pochi secondo è esploso in volo, suscitando l’ilarità dei due, che intanto avevano ripreso tutto tutto col loro telefonino. I pescatori hanno perfino improvvisato una crudele telecronaca, dopo aver soprannominato la loro vittima “il gabbiano kamikaze”.

Come spesso accade di questi tempi, il video, da loro stessi postato su Facebook, è diventato virale, totalizzando oltre 70mila visualizzazioni e 850 condivisioni. Insieme alla curiosità dei navigatori il crudele documento ha suscitato anche la rabbia di molti ed è soprattutto arrivato anche ad un carabiniere, che ha avvisato i suoi colleghi di Siniscola, al comando del capitano Andrea Senes, i quali hanno acquisito il filmato e in poche ore hanno individuato e denunciato i due pescatori per l’uccisione dell’animale, che ora rischiano fino a due anni di reclusione. Tra i commenti su Facebook e Twitter, moltissimi insulti e anche qualche minaccia di morte per i due giovani pescatori: a questo link il video da loro stessi girato, con l’avviso che potrebbe urtare la sensibilità del pubblico per la sua crudeltà.

Leggi anche