Nell'ultimo mese

Fauna: scoperto in Sardegna traffico di tartarughe

  • Scritto da Effe_Pi

Testudo MarginataScoperto un commercio illegale di rettili: in Gallura fermate 26 persone, liberate da Forestale 211 tartarughe.

Ancora un tentativo di sfruttare impropriamente le ricchezze ambientali e faunistiche della Sardegna per arricchirsi indebitamente: oggi, il Corpo Forestale dello Stato ha reso noto il risultato di una serie di indagini che ha permesso di iscrivere al registro degli indagati 26 persone, responsabili di un traffico di tartarughe tra l'isola e il continente. L'intervento dei forestali ha consentito anche di liberare 211 tartarughe, che dovevano essere spedite, attraverso corrieri, all'interno di scatole prive di prese d'aria.

Un'indagine che va avanti dal 2010, in seguito al ritrovamento all'aeroporto di Alghero di due pacchi con all'interno 13 "testuggini terrestri". In Sardegna, oltre a quelle marine, vivono tutte e tre le specie di testudo presenti in Europa, ovvero la Testudo Hermanni, la Testudo Greca e la Testudo Marginata. Nell'isola le tartarughe vivono allo stato selvatico, anche se il turismo ha messo a rischio la loro sopravvivenza, minacciata dalla progressiva scomparsa degli habitat naturali e delle fonti di alimentazione. In particolare, la razza del rettile caratteristica della Sardegna è la Marginata, che infatti viene detta Tartaruga sarda, ed è quella che raggiunge le maggiori dimensioni tra le testuggini mediterranee. L'origine dell'antichissimo animale sembra sia nella zona di Tempio Pausania.

Leggi anche