Nell'ultimo mese

Zafferano di Sardegna tra i prodotti più contraffatti

  • Scritto da Effe_Pi

Zafferano SardegnaÈ tra i prodotti Dop "fasulli" scoperti dai Nuclei antifrodi dei Carabinieri, insieme ad altri classici del "Made in Italy" come la mozzarella di bufala e l'olio d'oliva.

I prodotti tipici sardi sono tra quelli preferiti dai “falsari” del cibo: lo dimostrano i risultati dell’”Operazione estate sicura” dei Nuclei antifrodi dei Carabinieri, che tra le 36mila 800 etichette irregolari sequestrate hanno scoperto anche quella dello zafferano di Sardegna, insieme ad altri prodotti classici del “made in Italy”, tutte recanti l'etichetta Dop, come il prosciutto di Parma, la mozzarella di bufala campana e gli oli 'Terre di Siena' e 'Colline salernitane'.

L’operazione ha visto gli uomini dell’Arma controllare 58 linee di produzione e commercializzazione, nell’ambito di una  campagna di controlli straordinari a tutela dei consumatori "per  sensibilizzare sopratutto gli operatori del settore  dell'alimentazione", è iniziata a giugno e si svilupperà nell'arco di tutto il periodo estivo. Finora, “Estate sicura” ha permesso di  portare alla luce "violazioni alle normative su etichettatura e tracciabilità, specie con riferimento a prodotti 'made in Italy' e a marchio Dop/Igb e biologico".

Frutta e verdura in conserva di provenienza straniera sono state immesse sul mercato con il marchio del 'made in Italy'. "Sul fronte della tutela del made in Italy all'estero – concludono i Carabinieri - in collaborazione con il Consorzio di tutela della  'mortadella di Bologna Igp', i Nuclei antifrodi carabinieri hanno  individuato in Spagna un circuito di commercializzazione di 'mortadela Bolonia'", che evocava chiaramente il prodotto Igp italiano,  segnalandolo alla rete Interpol e all'Ispettorato centrale repressione frodi del Mipaaf.

Leggi anche