Gruppo Etnico Mamutzones vola in Slovenia per il Carnevale

Trasferta slovena per il Gruppo Etnico Mamutzones che volerà a Podgrad per festeggiare il Carnevale con le tipiche maschere sarde

 

Il Gruppo Etnico Mamutzones volerà in Slovenia per il Carnevale: il prossimo 26 febbraio, infatti, le maschere della tradizione samughese sfileranno per il centro di Podgrad, ospiti del gruppo Skoromati, protagonista nell’edizione 2016 del Carnevale Antico Samughese. Una occasione davvero importante, dunque, per emigrare all'estero e fare conoscere le tipiche maschere sarde anche oltre i confini italiani.

E per il Gruppo Etnico Mamutzones si tratta sicuramente di un altro successo messo a segno, dopo il largo seguito ottenuto con l'evento A Maimone che ha fatto registrare numeri da capogiro, con oltre ventimila presenze e grandissimo seguito. Quello sloveno è dunque l'ennesima occasione importante da sfruttare da parte della associazione per fare in modo che la cultura sarda carnevalesca (e non solo) sia conosciuta anche al di fuori dell'isola. E quale migliore occasione, allora, di una festa come quella del Carnevale? La città slovena di Podgrad regala da sempre grande attenzione a questo evento che richiama per le strade moltissime persone ogni anno, pronte a divertirsi e a scoprire anche tradizioni diverse.

Ecco perché è molta, da parte del Gruppo Etnico Mamutzones, l'attesa per una avventura nuova ed entusiasmante. Lo stesso Luciano Mura, Presidente del Gruppo Etnico Culturale Mamutzones de Samugheo, a pochi giorni dalla partenza ha ammesso di essere in fibrillazione per una trasferta che regalerà sicuramente nuove emozioni e l'importante possibilità di vivere una esperienza diversa dal solito in mezzo a persone di tradizioni e costumi che si discontano da quelli sardi: "Non lo neghiamo, da tempo aspettiamo questa data. Gli Skoromati sono una realtà affermata, che ha dato tanto alla edizione 2016 di A Maimone. Adesso spetta a noi fare altrettanto. Queste sono occasioni di arricchimento culturale che una associazione come la nostra non può lasciarsi sfuggire".

Leggi anche