IN Breve

India, la protesta per le quote

Il 24 febbraio a New Delhi l’acqua ha cominciato a tornare nelle case di dieci milioni di persone (metà della popolazione della città) dopo una crisi idrica durata diversi giorni.

Da Internazionale

Una protesta accompagnata da disordini e saccheggi nello Haryana, lo stato confinante con quello della capitale indiana, aveva infatti provocato il sabotaggio del canale principale di approvvigionamento idrico della città.

A guidare la protesta alcuni appartenenti della casta jat, che chiedevano al governo di essere inseriti nel sistema delle quote per il pubblico impiego e per l’istruzione riservate alle caste disagiate. I jat sono una casta di proprietari terrieri tradizionalmente benestanti e politicamente influenti.

Ma con la crisi del settore privato, la conseguente diminuzione dei posti di lavoro e il calo delle rendite del settore agricolo, i jat ora vogliono essere inseriti nel sistema delle quote, come le caste inferiori.

“Le proteste sono il risultato di politiche del lavoro inadeguate e del fallimento del sistema scolastico che crea ogni anno migliaia di diplomati senza speranza di trovare un impiego”, scrive Scroll.in. “La distanza tra l’istruzione, le aspirazioni e i posti di lavoro disponibili spiega perché caste privilegiate come i jat o i patel nel Gujarath chiedano di essere classiicate come svantaggiate.

Approfondisci:

Endowments Minister Vellampalli Srinivas came down heavily on BJP State president Somu Veerraju for playing caste politics by making false allegations against the government.
Disappointment over unending unemployment, increase in household expenses with online education to hailing a better kanoon vyavastha (law and order), women of western UP are voicing concerns much ...
Los Angeles (AsiaNews/Agenzie) - La California State University ha deciso di inserire la tutela delle caste svantaggiate nella sua politica anti-disciminazioni. Nel suo sistema di ...
Le ragioni dell’intolleranza sono complesse e proprio per questo più difficili da contrastare: c’è chi li vede come il retaggio da estirpare di un culto «straniero», figlio di una dominazione colonial ...
Dopo il blocco dei fondi dall'estero colpita un'altra volta per via burocratica l'attività delle Missionarie della Carità: negato il ...