Punghe e Regolle, Sa Carrela ’e nanti negli scatti di Giuseppe Firinu

  • Scritto da Effe_E

Mostra Punghe & Regolle | Santu Lussurgiu

Fotografie degli Anni '70 - '80 - '90 nel centro storico di Santu Lussurgiu (OR). Inaugurazione 11 Febbario 2018.

Domenica 11 febbraio, presso la sede della Fondazione Hymnos, Sala Pietro Sassu in via Bonaria 16, in Santu Lussurgiu, alle ore 10.30 verrà presentata al pubblico la mostra “PUNGHE & REGOLLE. Sa Carrela ’e nanti negli scatti di GIUSEPPE FIRINU. Fotografie degli anni ’70 – ’80 – ’90”.

La cerimonia di inaugurazione si avvierà con il dibattito di presentazione dell’iniziativa con gli interventi di Diego Loi, Sindaco di Santu Lussurgiu, Antonello Arru, Presidente del Banco di Sardegna, Salvatore Ligios, Presidente dell’Associazione Su Palatu Fotografia, Francesco Sogos, grafico, Giuseppe Firinu, fotografo, Giambattista Deriu, rappresentante dell’Associazione Cavalieri Sa Carrela ’e nanti e da Barbara Argiolas, Assessore del Turismo Artigianato e Commercio della Regione Autonoma della Sardegna. Coordina i lavori Nicolò Migheli, sociologo e scrittore.

La mostra fotografica è composta da 40 grandi stampe fotografiche bianconere, allestite nelle vie del centro storico del paese, selezionate tra oltre 1200 fotogrammi su supporto in pellicola, raccolti in oltre trent’anni di passione da Giuseppe Firinu, abile fotografo di Santu Lussurgiu, primo direttore responsabile, alla fine degli anni Ottanta, della mitica rivista “Caddhos”, magazine di sport equestri, turismo e ambiente.

Le stampe raccontano con tante sfaccettature il fascino della corsa equestre, unica nell’isola per quanto riguarda le modalità della formula ludica e giocata tra le quinte delle case che si affacciano in sa Carrela ’e nanti (la via Roma). Uno spaccato storico della tradizione equestre sarda che offre allo spettatore abilità, eleganza, azzardo e il fascino che cavalli e cavalieri sanno infondere in una frazione di secondo.

È una iniziativa nella quale l’Amministrazione Comunale ha creduto da subito, ritenendola particolarmente rilevante in quanto unisce la promozione di una delle manifestazioni identitarie più rilevanti a Santu Lussurgiu, che è Sa Carrela ’e nanti, alla valorizzazione del centro storico di che è reputato uno dei meglio conservati in Sardegna. Un’installazione che rimarrà nel tempo per fare rivivere diversi angoli del paese attraverso il percorso visivo della mostra Punghe & Regolle”, dice Diego Loi, Sindaco di Santu Lussurgiu.

“La valorizzazione delle eccellenze, fra queste Sa Carrela ‘e nanti, è, da sempre, per il Banco di Sardegna, uno degli strumenti fondamentali per sostenere e promuovere la cultura della nostra isola – aggiunge Antonello Arru, Presidente del Banco di Sardegna – La cultura delle tradizioni, rappresentata in modo eccellente negli scatti della mostra Punghe & Regolle, costituisce uno degli elementi complementari per lo sviluppo economico e sociale dei sardi”.

La mostra è promossa dal Comune di Santu Lussurgiu con il contributo del Banco di Sardegna e la collaborazione dell’Assessorato al Turismo della Regione Autonoma della Sardegna, l’Associazione Cavalieri Sa Carrela ’e nanti, la Pro Loco di Santu Lussurgiu e l’Associazione Su Palatu Fotografia di Villanova Monteleone.

Nell'occasione, a sostegno dei valori che caratterizzano la candidatura di Nuoro a Capitale nazionale della Cultura 2020, per testimoniare la condivisione dell'iniziativa con i sindaci di Santu Lussurgiu, Diego Loi, e di Nuoro, Andrea Soddu, saranno presenti tra gli altri, il Presidente Regionale dell'ANCI Emiliano Deiana e i primi cittadini di Cagliari, Massimo Zedda, di Sassari, Nicola Sanna, di Olbia, Settimo Nizzi, e di Alghero, Mario Bruno.

Inoltre, l'Amministratzione Comunale di Santu Lussurgiu è lieta di ospitare la manifestazione di presentazione de Sa Paradura di ritorno. Tra qualche mese gli allevatori di Cascia, in Umbria, porteranno nell'isola gli agnelli nati dalle pecore che un anno fa furono donate dai pastori sardi ai loro colleghi colpiti dal terremoto. Parteciperanno: il Sindaco di Cascia Mario De Carolis; Antonio Palombi, Coordinatore del Comitato Sa Paradura Pastori di Cascia; Emiliano Garau, Presidente Nazionale Prociv Italia (Associazione Volontari Protezione Civile); Gigi Sanna degli Istentales; Battista Cualbu, Presidente Regionale di Coldiretti; Alessandro Serra, direttore Coldiretti Nuoro.

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GIUSEPPE FIRINU
Nato nel 1947 a Santu Lussurgiu dove tutt’ora vive. La sua attività fotografica è iniziata negli anni ’60 ispirato e istruito dal grande fotografo Don Gotthardt, delle cui foto ha curato il catalogo Diario di un salesiano e la relativa mostra tenutasi presso il Comune di Santu Lussurgiu nel 2004. Dal 1969 ha svolto diversi corsi di fotografia presso il Centro di Cultura Popolare di Santu Lussurgiu in seno al club fotografico di cui fu il responsabile per alcuni anni. Fotografo, giornalista pubblicista, è stato direttore responsabile della rivista Caddhos ed ha collaborato, come fotografo e cronista, con L’Unione Sarda dal 1979 agli anni Novanta. Sue fotografie sono state pubblicate in diverse riviste nazionali e diversi libri tra cui: con Salvatore Ligios e Antonio Cossu Sa Carrela. Santulussurgiu, un paese a cavallo, Soter editrice, 1995; La strada felice. Fotografia e paesaggio contemporaneo, Soter editrice, 2005; Cantare a Cuncordu, edizione Nota, Udine 2009. Nel 2017 ha esposto Allai. Tracce di memoria nel vie del centro storico della piccola comunità e il progetto è stato inserito nella rassegna A.Banda 2017. Fotografia contemporanea in Sardegna.