Surbiles, le vampire della tradizione sarda in scena

  • Scritto da Alba

Il mondo delle vampire della tradizione sarda, le Surbiles, è stata raccontata alla perfezione da una nostra vecchia conoscenza, Giovanni Columbu. Oggi a Nuoro sarà presentato il suo film in anteprima nazionale.

Giovanni Columbu ha scelto Nuoro e in particolare la seconda edizione dell’IsReal-Festival di Cinema del Reale "Sguardi sul Mediterraneo", per presentare agli italiani il suo Surbiles. Il regista, già premiato al Festival di Locarno, ha deciso di raccontare una tradizione sarda che fa ancora paura a distanza di anni. 

LEGGI ANCHE | CRISTO PARLA SARDO CON SU RE 

Nei racconti della tradizione popolare le surbiles erano delle vampire, delle donne che tra il tramonto e l’alba andavano in giro a succhiare il sangue dei bambini e lo facevano trasformandosi in fumo, vento o acqua, oppure entrando nel corpo di una mosca senza mai perdere la coscienza umana. Insomma delle streghe che con l’aiuto di unguenti magici, seminavano il terrore tra le famiglie. La metamorfosi tra l’altro, dice sempre la tradizione, è da attribuire al destino e alla volontà divina.

LEGGI ANCHE | COLUMBU: IL CINEMA ESPLORI IL MONDO 

Giovanni Columbu che abbiamo intervistato più di una volta, è anche l’autore di Su Re e Arcipelaghi. Con Surbiles intende portare sul grande schermo un vero e proprio documentario etnografico, per far riscoprire ai sardi e agli italiani delle storie fantastiche e tradizionali. Il cinema, dice Columbu deve essere uno strumento per scoprire il mondo. Il film Surbiles sarà proiettato alle ore 20 stasera a Nuoro.

Foto | Istituto Luce

 

Leggi anche