Rave non autorizzato: denunciati in 60 ad Aglientu

  • Scritto da Effe_Pi

La serata non autorizzata è stata interrotta dall’intervento dei Carabinieri, le denunce per occupazione di terreni ed edifici.

Oltre sessanta persone sono state denunciate dai Carabinieri della Compagnia di Tempio Pausania, per aver preso parte a un rave party non autorizzato in un campeggio dismesso nel territorio di Aglientu. Nelle prime ore della mattina di ieri i militari hanno interrotto il festino, identificando più di sessanta partecipanti, deferiti all'Autorità giudiziaria per occupazione di terreni e di edifici.

LEGGI ANCHE | La marijuana nuovo business del centro Sardegna

Mentre i carabinieri perquisivano la roulotte di uno degli organizzatori, un 35enne di Orgosolo pluripregiudicato, l'uomo ha tolto dal tettuccio interno dell'autocarro una confezione di marijuana e si è messo in bocca tutto il contenuto, per poi masticarla e ingoiarla. Bloccato dai militari, ha sferrato calci e pugni, aiutato dalla fidanzata, una trentatreenne di Nuoro. La coppia è stata arrestata per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. I militari hanno posto sotto sequestro una piccola dose di marijuana, caduta dalla bocca dell'arrestato, e 4mila 150 euro in banconote di diverso taglio, che il ragazzo custodiva in un marsupio.

Foto | Robert Agthe su Flickr