Nell'ultimo mese

INtervista a Alessandra Coi, IDV

  • Scritto da Effe_E

Le INterviste di IteNovas.com sulle elezioni regionali del 2014.
4 Domande, sempre le stesse per tutti i candidati, sui temi caldi di questa campagna elettorale.


Alessandra Coi | IDV

1) Cosa ritiene di poter fare in consiglio regionale di diverso da quanto fatto finora?

Sono giovane, tanti mi attaccheranno su questo punto, ma come giovane sarda che vive del suo lavoro e del suo impegno, ritengo di poter mettere dalla parte dei miei concittadini tutta la mia onesta e trasparenza.
 
Cercherò di portare in consiglio regionale le proteste, le rabbie, le delusioni di chi ogni giorno lavora e che  tante volte ha visto quei palazzi cagliaritani cosi lontani.
 
Metterò a disposizione della nostra terra la mia esperienza lavorativa nel settore turistico. Un esperienza lavorativa di chi il turismo lo vive sulla propria pelle ogni giorno. Sinergia e sviluppo turistico in tutta l’isola, questo è il mio obiettivo. Saper presentare e vendere i nostri prodotti e la nostra terra.
 
La Sardegna deve diventare un punto di sbarco e di incontro al centro del mediterraneo, cosi come lo è stata in tempi remoti.

2) Emergenza lavoro: un solo provvedimento che la regione può fare in tempi brevi

Bonifica dei territori inquinati. La Sardegna presenta una tale estensione di aree inquinate da essere secondo lo studio SENTIERI la regione più inquinata d’Italia. I terreni di queste aree sono talmente carichi di sostanze pericolose che la loro bonifica oltre che propedeutica ad un futuro sviluppo del turismo darebbe, nell’immediato, lavoro e per decenni.

3) Autonomia, sovranismo o indipendenza? E perché?

Sovranità intesa come modo e mezzo di lavorare. Sovranità intesa come metodo di autogoverno e di sviluppo. La Sardegna deve riappropriarsi delle proprie potenzialità. A cominciare dal settore agroalimentare. Da li deve necessariamente arrivare una riscossa che porti all’autosufficienza regionale. La filiera commerciale deve iniziare e chiudersi all’interno dell’isola. I dati ufficiali dicono che circa l’80% dei beni alimentari viene importato da altre regioni. Questo trend deve cambiare, dobbiamo riprendere ad esportare prodotti, possibilmente di qualità certificata.

4)Qual è la novità di queste elezioni? Perché un sardo deluso dovrebbe tornare alle urne?

La grande novità di queste elezioni regionali è la tanta concorrenza da parte di giovani alla prima esperienza. Tanti ci criticano e parlano di “dilettanti”, ma se i professionisti della politica sono le persone che in questi ultimi cinque anni si sono accomodate nella sala del consiglio regionale, allora tanto meglio i giovani. Non ci siamo mai seduti nei palazzi, arriviamo dalla società civile, sappiamo cosa significa lavorare e fare i conti per tutto il mese. Siamo professionisti affermati, non ci candidiamo per cercare un lavoro. In Regione entreremo con la nostra voglia di cambiare le cose, di portare la Sardegna verso un Europa moderna e dinamica.

Alessandra Coi
Lista di appartenenza IDV - Verdi
Coalizione Centrosinistra
Presidente sostenuto Francesco Pigliaru
Circoscrizione di Oristano

Leggi anche