Coronavirus, una vedova sarda: "giustizia per mio marito"

  • Scritto da Effe_Pi

La donna ha presentato un esposto alla Procura di Sassari, il suo congiunto sarebbe morto dopo essere rimasto una settimana senza risposte.

"Mio marito forse si poteva salvare, godeva di ottima salute, ora voglio giustizia". E' l'appello della moglie di un uomo di 51 anni, Roberto Pais, di Ossi, morto in ospedale a causa del Covid-19. La donna - come riporta il quotidiano La Nuova Sardegna - ha presentato un esposto alla Procura di Sassari. Secondo la denuncia della donna, rappresentata dall'avvocata Alessandra Delrio, la coppia per diversi giorni ha tentato di contattare il medico di famiglia, senza ottenere risposte.

Poi si sono rivolti al numero verde per le emergenze e alla fine alla Guardia medica di Ossi. Ma solo dopo una settimana, dopo che le condizioni dell'uomo erano peggiorate, è arrivata un'ambulanza del 118. Dopo sei giorni di ricovero in Rianimazione, a fine marzo il 51enne è morto. E' stata una delle prime vittime del Coronavirus in Sardegna. "A causa delle restrizioni - denuncia la donna - dal giorno successivo al ricovero è stato impossibile vedere mio marito e sentirlo per l'ultima volta. Ad oggi ancora non sono riuscita a vedere la sua cartella clinica, sebbene sia stata richiesta per capire cosa lo abbia portato al decesso".

L'avvocatessa della donna ha dunque presentato un esposto alla magistratura per chiedere che si accerti se vi siano state delle negligenze da parte degli operatori sanitari nelle varie fasi,dalla valutazione della malattia alla gestione del ricovero.

Foto | Governor Tom Wolf su Flickr