Nell'ultimo mese

Una maxi ciclabile tra Sassari e Cagliari

  • Scritto da Effe_Pi

Bici SardegnaIl progetto della Regione presentato oggi a Cagliari: oltre a collegare i due principali centri, le rete ciclabile sarda dovrebbe arrivare a un'estensione record di 2700 chilometri: inizio lavori nel 2017.

Il piano è dei più ambiziosi, e si spera che non resti un annuncio come accaduto negli anni scorsi: si parla del progetto di rendere la Sardegna una regione ciclabile, con tanto di pista che unisca Sassari a Cagliari tagliando in due l’isola. La Rete ciclabile sarda è stata presentata oggi dalla Regione e prevede ben 2700 chilometri di ciclabili e otto milioni di investimento, provenienti dal Piano infrastrutture. Ad essere sfruttate, secondo quanto detto oggi a Cagliari dal presidente della Regione Francesco Pigliaru e dagli assessori dei Lavori pubblici e del Turismo, Artigianato e Commercio, Paolo Maninchedda e Francesco Morandi, saranno le strade comunali, provinciali e campestri, le ferrovie dismesse e i centri urbani, a cui si aggiungeranno i sentieri gestiti dall'Ente foreste, le tratte di servizio dei canali irrigui e quelle proposte dagli enti locali e dalle associazioni.

Sicuramente un progetto realizzabile, vista la scarsa densità di popolazione e i grandi spazi disponibili in Sardegna, ma che va concretizzato, anche perché in questo modo si potrebbe creare una nuova “tendenza” turistica, rendendo l’isola la “capitale” delle biciclette, in un periodo storico in  cui queste hanno ritrovato grande popolarità. Proprio i tempi potrebbero essere (come al solito) il vero problema, visto che i lavori saranno avviati solo nel 2017, nonostante i primi 800mila euro pare saranno già disponibili quest’anno, La mega pista ciclabile Sassari - Cagliari sarà lunga, nelle intenzioni della Regione, ben 1220 chilometri, dei quali 293 chilometri paralleli alla statale 131, 590 chilometri nella parte orientale e 630 nella parte occidentale dell’isola.

Leggi anche