Giovani da tutta Italia a Gergei per il campo antimafia

  • Scritto da Effe_Pi

Organizzato da Libera in una struttura confiscata anni fa alla criminalità in sardegna, previsti sette giorni di lavori tra incontri e volontariato.

Da tutt'Italia a Gergei nel segno della legalità e dell'antimafia. Da domenica 15 luglio e per sette giorni una ventina di ragazze e ragazzi partecipano al campo di volontariato e formazione "E!state Liberi!", organizzato da Libera Sardegna insieme al centro di servizio per il volontariato Sardegna Solidale. Nella struttura di Su Piroi, confiscata anni fa alla criminalità e ora centro propulsivo del volontariato isolano, i ragazzi parteciperanno ad incontri, dibattiti, attività laboratoriali e sul territorio, approfondendo il tema "La memoria diventa impegno".

LEGGI ANCHE | Le slot della mafia erano piazzate in Sardegna

Tra gli esperti con i quali i ragazzi si confronteranno e che saranno protagonisti del campo ci saranno anche il magistrato Guido Pani e il rappresentante dell'Associazione Familiari Vittime delle Mafie Pino Tilocca. Il 19 luglio inoltre, in occasione del ventiseiesimo anniversario della strage di via d'Amelio a Palermo, i partecipanti al campo si recheranno a Sestu per rendere omaggio alla memoria di Emanuela Loi e incontrare Claudia e Marcello Loi, sorella e fratello dell'agente uccisa dalla mafia.

Il programma delle attività prevede l'impegno dei giovani partecipanti nella sistemazione del bene confiscato (pulizia terreno, messa a dimora di nuove piante, manutenzione ex pistino e manutenzione piantagione fichi d'India), ma anche la visita ad alcune realtà associative del territorio sardo e l'incontro con la comunità di Gergei. Il campo verrà allestito grazie all'impegno di Libera Sardegna, Mo.VI Sardegna, Sos Quartu, Oratorio Giovanni Paolo II di Gergei, Avo Isili, Croce Verde Isili e Protezione Civile Sarcidano Isili.

FOTO | UK in Italy su Flickr