Il balletto delle province, ora ritorna quella del Sulcis

  • Scritto da Effe_Pi

Presentata in regione Sardegna una proposta da tre consiglieri di maggioranza per il ripristino dell’ente territoriale abolito con referendum nel 2012.

Con una proposta di legge presentata  dai consiglieri regionali di maggioranza Giorgio Oppi, Fabio Usai e  Michele Ennas, si prevede il ripristino della Provincia del Sulcis  Iglesiente. L'iniziativa arriva dopo quelle che reintroducono le  province dell'Ogliastra, della Gallura e della città metropolitana di  Sassari, già depositate in Consiglio regionale. Il nuovo ente  intermedio, quando verrà completato l'iter di riforma degli enti  locali, comprenderà i 23 Comuni della precedente provincia, ma la sua  denominazione cambierà da "Carbonia-Iglesias" in quella del "Sulcis  Iglesiente". Nessun onere economico aggiuntivo, assicurano i proponenti, deriverà per il bilancio regionale e fino alla costituzione degli organi  amministrativi e politici, così è previsto nel testo, il nuovo ente  sarà affidato ad un amministratore straordinario che avrà il compito  di gestire la transizione istituzionale. 

LEGGI ANCHE | Province: in Sardegna resta solo Oristano

"Grazie al nuovo ente - hanno spiegato gli esponenti  della maggioranza regionale - dopo anni di vuoto e grave e progressiva decadenza del territorio in ogni suo ambito, restituiremo  rappresentanza politica al Sulcis Iglesiente. Ripristinare la  provincia, dopo l'insensata abolizione avvenuta con il referendum del  2012, significherà riconsegnare ai cittadini un organo di  rappresentanza istituzionale con importanti competenze e in grado di  costruire: da una parte una visione complessiva e organica delle  criticità e dei punti di forza del nostro territorio; e dell'altra dei percorsi concreti ed efficaci per l'attrazione di investimenti  economici e la pianificazione di processi politici, economici e  sociali, indispensabili per la sua rinascita".

Foto | Giulio Gigante su Flickr