Nell'ultimo mese

COMUNALI: AL VOTO IGLESIAS, ASSEMINI E MACOMER

  • Scritto da Effe_Pi


Amministrative 2013 in SardegnaPer le elezioni amministrative in Sardegna al voto 36 comuni.

Un test in vista delle prossime regionali 2014, ma anche una verifica dello "stato dell'arte" della politica sarda a tre mesi dalle elezioni nazionali di febbraio. Queste sono le elezioni amministrative di oggi e domani in Sardegna, con 36 comuni chiamati al voto, 118mila elettori coinvolti e alcuni risultati particolarmente attesi, come quelli di Iglesias, Assemini (gli unici centri con più di 15mila abitanti) e Macomer. Se Iglesias, da un punto di vista strettamente "politico" è sicuramente la città più importante dove si vota nell'isola, forse come verifica è ancora più importante l'appuntamento di Assemini, dove è presente (a differenza che nel centro Sulcitano) la lista del Movimento 5 Stelle, una delle più attese in vista delle prossime regionali dopo il boom alle politiche.

Nessuno dei big nazionali è arrivato in Sardegna per sostenere i propri candidati, nemmeno Beppe Grillo che anche questa volta si è speso in un ampio tour del paese: ad Assemini, comunuqe, il M5S candida a sindaco Mario Puddu, che dovrà vedersela in particolare con Carla Marras (sostenuta da Pdl e Psd'Az), Luciano Casula (Pd e tre liste civiche) ed Enrico Salis di Sel. Ad Iglesias, invece, i favoriti sono Gian Marco Eltrudis, sostenuto da Udc, Pdl e civiche, ed Emilio Gariazzo, che vede a sostegno tutto il centrosinistra, riunito in un'unica lista civica (Pd, Sel, Psi e Pdci): altri possibili protagonisti, Sandro Esu che guida la lista sardista e Dario Carbini, ex Udc, candidato da una lista civica accreditata come una delle più forti, visto che gode del patrocinio del potente segretario regionale, Giorgio Oppi, che ad Iglesias (la sua città) ha sempre stravinto con oltre 5mila voti. Stop invece al M5S, per liti interne non ricomposte che avevano portato alla formazione di due liste.

A Macomer, l'unica lista di "partito" che si presenta è proprio quella a Cinque Stelle, con Diego Russo, per il resto saranno quattro liste civiche di varia tendenza a contendersi lo scranno di primo cittadino del principale centro del Marghine. Per quanto riguarda gli altri paesi al voto, In provincia di Cagliari si vota nei comuni della cinta dell'hinterland del capoluogo: Decimomannu, Donori, Maracalagonis, poi ad Ortacesus, Senorbì, Teulada e Villaspeciosa. Nella provincia di Carbonia Iglesias, oltre al capoluogo, le urne sono aperte a Fluminimaggiore, in quella del Medio Campidano a Collinas e Furtei. In Provincia di Oristano gli elettori sono chiamati a scegliere il sindaco a Ales, Boroneddu, Cabras, Modolo, Narbolia, Nughedu Santa Vittoria, Pompu, Simala, Tadasuni, Villaverde. In provincia di Nuoro, votano Galtellì, Irgoli, Macomer, Meana Sardo, Sarule, Sindia. In provincia dell'Ogliastra sono due i centri al voto: Jerzu e Seui, mentre in quella di Sassari urne aperte a Cheremule, Putifigari e Sedini, infine in Gallura al voto Palau, Budoni e Aglientu.

 

Leggi anche