Maltempo: devastati i Vigneti sardi

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

Le cattive condizioni meteo degli ultimi giorni rischiano di danneggiare seriamente l’agricoltura e l'azienda vitivinicola.

Da giorni la Sardegna è funestata dal maltempo e il rischio è che i raccolti delle aziende agricole e i vigneti subiscano seriamente i danni causati da questa ondata di temporali e vento. A lanciare l’allarme è Coldiretti, che in queste ore sta raccogliendo l’allarme dei propri soci che inviano segnalazioni e lettere ai comuni interessati affinché si faccia presto a dichiarare lo stato di calamità naturale. Soprattutto al Nord dell’isola, in Gallura e nel sassarese, le conseguenze del meteo avverso si sono fatte sentire di più.

Il direttore di Coldiretti Sardegna Nord, Ermanno Mazzetti, spiega: "I nostri uffici stanno raccogliendo le segnalazioni delle aziende. Già ieri abbiamo inviato le lettere ad alcuni comuni dove presentiamo i danni causati soprattutto dal vento di domenica scorsa, invitandoli ad attivarsi per la richiesta delle calamità naturale, visto che i danni, soprattutto per la viticoltura, sono ingenti ed in alcuni casi hanno compromesso l'annata".  

LEGGI ANCHE| Il Nùrule di Dorgali premiato come miglior vino rosso italiano

Secondo il presidente di Coldiretti Sardegna, Battista Cualbu, non c’è settore che in questi giorni non sia stato danneggiato dal maltempo: “Un clima stravolto dove a prevalere sono gli estremismi, siccità o troppa e violenta pioggia, fortissime folate di vento, grandinate e gelate fuori stagione. C'è di tutto e ovviamente chi ne paga immediatamente e maggiormente le conseguenze è l'agricoltura.”

La richiesta di Coldiretti è quella di permettere l’accesso rapido alla liquidazione dei fondi stanziati per le calamità naturali del 2017, fondi che a due anni dall’evento non sono ancora arrivati alle imprese agricole.  

FOTO| Pixabay