Trionfo al Vinitaly per la Vernaccia di Oristano di Silvio Carta

  • Scritto da Effe_E

La Cantina Silvio Carta di Baratili San Pietro porta a casa il prestigioso premio del Vinitaly 2018.

Da Verona, al Vinitaly 2018, arriva un riconoscimento importantissimo per la Vernaccia di Oristano, grazie all’azienda Silvio Carta di Baratili San Pietro, che ottiene un riconoscimento importante per la sua Vernaccia DOC del 2004.

Il prezioso vino ha ottenuto il miglior punteggio in assoluto tra tutti i vini italiani selezionati per l'inserimento nella Guida "5 Stars Wines - The Book", arrivando addirittura al risultato strepitoso di 97 centesimi.

Vino dall'aspetto giallo ambrato, l'invecchiamento avviene in botti di castagno, in cantine fortemente arieggiate e soggette agli sbalzi termici, che segue l'andamento climatico stagionale. Presenta un profumo alcolico con sfumature di fiori di mandorle, sapore caldo con retrogusto di mandorle amare e ha un aroma che ricorda fiori di mandorlo e un sapore morbido con un leggero retrogusto amarognolo. E’ soprattutto un vino da meditazione ma è ottimo anche come aperitivo o vino da dessert.

Un fondamentale riconoscimento per il Vernaccia di Oristano, che continua a raccogliere consensi e premi, e intorno al quale si moltiplicano le iniziative per promuovere e valorizzare il famoso vitigno oristanese.

Degna di nota è la nascita dell'Associazione Culturale Ecomuseo del Vernaccia di Oristano, su iniziativa dell'imprenditore Davide Orro, titolare della Cantina Famiglia Orro di Tramatza.

Scopo dell'Associazione sarà la valorizzazione del territorio, le produzioni del Vernaccia e il difficile mestiere del produttore, anche attraverso la realizzazione di un museo misto, con apparati multimediali e manufatti reali.