Nell'ultimo mese

LA REGIONE SARDA SI DA ALL'IPPICA

  • Scritto da Effe_Pi

Guess purosangue sardoUn finanziamento da 400mila euro per rilanciare un settore d'eccellenza dell'economia isolana.

La Regione finanzia l’ippica, con 400mila euro di fondi e l’organizzazione di 11 giornate di corse aggiuntive. Una boccata d’ossigeno per il settore, che in Sardegna, terra di grandi fantini e di splendidi cavalli, è da tempo in crisi e potrebbe essere rilanciato, a partire dagli ippodromi di Chilivani, Sassari e Villacidro ma anche per tutto il sistema produttivo che determina. Le 11 gare straordinarie si aggiungeranno alle 23 già previste, portando il totale dei montepremi a un milione 160 mila euro, con un finanziamento che arriva dall’Agris, l'Agenzia regionale di ricerca in agricoltura.

A spiegare le ragioni della scelta è il direttore del Dipartimento ippico dell'Agris, Raffaele Cherchi, secondo cui “Nel breve volgere di pochi anni” in Sardegna si è avuto “un calo delle  nascite di puledri del 65%”. Gli allevatori rinunciano a far produrre buona  parte delle proprie fattrici “perché non riescono ad intravedere una  possibilità di guadagno ma neanche di compensazione dello sforzo  produttivo che, nel caso del cavallo, comporta un anticipo d'impresa  piuttosto pesante, se si considera che occorrono diversi anni dalla nascita del puledro per poterlo presentare al mercato''.

È vero però che in Italia l'ippica di qualunque scuderia parla sardo, e alcuni tra i fantini più importanti del mondo sono sardi, come dimostrato anche dall’ultimo Palio di Siena, dove l'accoppiata vincente, cavallo e fantino che hanno regalato la vittoria alla contrada dell'Oca, è tutta sarda, anzi campidanese. Il cavallo è Guess (Vidoc III x Zimbabwe), nato ed  allevato a Villacidro da Paolo Sarais, e il fantino è Giovanni Atzeni, 28 anni, nato in Germania da emigrati sardi. I dieci cavalli che ogni anno corrono i due palii di Siena poi sono  tutti sardi, nati ed allevati nell’isola.

Insomma, un’eccellenza da tutelare, anche mandando i cavalli alle corse internazionali, come accadrà a breve, quando alcuni cavalli sardi, grazie all’intervento del Dipartimento, parteciperanno in Francia ad un'importante corsa  internazionale di Purosangue Arabi che si svolgerà nell'ippodromo di Cagnes sur Mer, vicino a Nizza, mentre sempre in Francia l'amazzone  Mara Feola monterà due cavalli sardi, sempre di razza Purosangue arabo, per il Campionato mondiale di Endurance. 

Leggi anche