Nell'ultimo mese

Slot: a Oristano 800 euro per eliminarle

  • Scritto da Effe_Pi

Il comune approva l'incentivo per i locali che decideranno di rimuovere le macchinette e combattere la ludopatia: la provincia è al decimo posto assoluto a livello nazionale per la loro diffusione.

Un incentivo di 800 Euro per combattere la ludopatia e rimuovere le slot machine dai pubblici esercizi di Oristano. L’iniziativa è del Comune, che ha approvato il bando al quale potranno aderire i titolari di locali pubblici che intendano rimuovere le slot machine, contribuendo a combattere un fenomeno che in Sardegna ha assunto dimensioni da vera e propria emergenza sociale. “Il bando – ha precisato il Sindaco Guido Tendas – prevede che l’incentivo di 800 Euro sia assegnato sotto forma di sgravio dalle imposte comunali, alle attività cittadine che si impegnano a rimuovere dai propri locali le slot machine e le videolottery”.

“Attraverso questa iniziativa diamo attuazione concreta a quanto deliberato dal Consiglio comunale per contrastare e ridurre il rischio dalla dipendenza dal gioco d’azzardo patologico, nonché delle problematiche delle patologie correlate – sottolinea l’Assessore alla Programmazione Giuseppina Uda”. Il fenomeno è allarmante e noto da tempo, ma in questo periodo di crisi economica si è ulteriormente aggravato. Secondo uno studio recentemente pubblicato la Sardegna è la regione dove le slot machine sono più diffuse. Nella provincia di Oristano esistono 453 locali autorizzati, uno ogni 362 abitanti: numeri che la collocano al decimo posto a livello nazionale. Un dato preoccupante che fa capire quanto sia importante adottare delle politiche di contrasto. I titolari delle attività hanno tempo per presentare la domanda di finanziamento fino a lunedì 29 febbraio. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici comunali al numero 0783 791237 o scrivere alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi anche