Nell'ultimo mese

Xylella: l'allarme ulivi arriva in Sardegna

  • Scritto da Effe_Pi

Xylella uliviL'isola si attrezza per prevenire i rischi di contagio per la malattia che sta distruggendo gli uliveti della Puglia, l'assessore Falchi annuncia anche l'arrivo di fondi europei, mentre Vendola a Bruxelles chiede all'UE solidarietà sul problema.

Scatta anche in Sardegna l’allarme per la Xylella fastidiosa, la malattia che ha colpito gli ulivi della Puglia e che sta causando l’abbattimento di molte piante, soprattutto nel Salento. La Regione sarda oggi è corsa ai ripari, e l’assessore all’Agricoltura, Elisabetta Falchi, ha dichiarato che “con le strutture dell'assessorato e delle agenzie agricole” si sta facendo tutto il possibile per ridurre “i rischi di ingresso dell'organismo nocivo”, sia “attraverso i controlli nei porti sia attraverso quelli effettuati nei vivai". A lanciare l’allarme, nei giorni scorsi, erano stati i consiglieri dell’opposizione di centro-destra in Regione, secondo cui l’isola “rischia un disastro e la cancellazione del suo patrimonio olivicolo” e di mettere a rischio un presidio importante come quello dell'olio d'oliva.

Falchi ha incontrato a Roma il collega della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, con cui si è confrontata sullo stato dell'epidemia che ha gravemente colpito le colture locali. "Stiamo predisponendo una serie di ordinanze che nel rispetto della normativa vigente ci consentano di facilitare il lavoro di controllo". Il Servizio produzioni dell’assessorato sarebbe anche riuscito ad ottenere “uno specifico finanziamento dell'Unione europea che ci consente di fare, per quest'anno e per quelli a seguire, un ulteriore monitoraggio straordinario su 250 ettari, con 1200 analisi di laboratorio, oltre al monitoraggio ordinario già  previsto dal Piano regionale di contrasto alla Xylella", configurando per l’assessore "un impegno a 360 gradi che implementa i piani già esistenti e si muove all'interno delle numerose disposizioni nazionali e comunitarie".

Le Xylella è infatti un problema che non riguarda solo il Sud Italia, visto che questa malattia endemica della California e trasmessa attraverso un particolare tipo di cicala, può potenzialmente interessare tutto il continente. Secondo il Governatore della Puglia, Nichi Vendola, sono "Il surriscaldamento e la globalizzazione" che pongono l'Europa di fronte a "sfide inedite come quello della Xylella fastidiosa. Sfide da affrontare non con la furbizia di chi proclama guerre commerciali all'interno della Ue, ma da vivere con spirito di solidarietà europea", come ha detto a margine di un incontro con gli europarlamentari italiani, a Bruxelles, al quale ha preso parte anche l'ambasciatore Stefano Sannino, rappresentante permanente d'Italia presso l'Ue.

Leggi anche