Nell'ultimo mese

Cinque domande su Salvini al leghista sardo

  • Scritto da Effe_Pi

Lega NordAnche in Sardegna il nuovo leader leghista sembra godere di un buon seguito: ecco cinque domande per i sardi affascinati dalla Padania.

La politica dei tempi di crisi cambia rapidamente e spesso in modo sorprendente. Tra i boom di quest’ultimo periodo, c’è sicuramente quello della “nuova” Lega Nord guidata da Matteo Salvini, protagonista televisivo tra i più costanti nei talk show di questi ultimi tempi. Il leader padano ha sicuramente la capacità, molto importante in politica, di attirare amore e odio sulla sua persona, che è il modo migliore per farsi notare e guadagnare voti: questo succede, un po’ a sorpresa anche nel Sud e in Sardegna, regione che geograficamente dovrebbe essere “al riparo” da questi fenomeni. Così, noi di IteNovas abbiamo pensato cinque domande per questo nuovo “fenomeno” politico, il leghista sardo.

1)      Come si concilia la tua simpatia per Salvini con l'indipendentismo e l’orgoglio sardo che di frequente professi, visto che: Salvini fino a pochi mesi fa, come tutti i leghisti parlava dei popoli del sud (compresi i sardi che considera tali) come una sorta di razza inferiore, e sembra aver smesso solo perché ha trovato qualcuno ancora più disprezzabile (Rom e migranti) e ha capito che può racimolare qualche voto anche dagli "schiavi terroni"?

2)      Come accetti il fatto Salvini faccia parte di un partito che negli ultimi 15 anni è stato al governo nazionale italiano per oltre 10, avendo quindi avuto un ruolo rilevante nel determinare la situazione sarda attuale, e non risulta che né lui né il suo partito si siano mai stracciati le vesti per cambiare la politica rispetto alla Sardegna, che il loro principale alleato Silvio Berlusconi vedeva come il luogo della sue vacanze miliardarie e di affari che casualmente hanno sempre avuto che vedere con la cementificazione delle nostre coste?

3)      Ti sembra che Salvini abbia grandi titoli per fare la morale a migranti, occupanti dei centri sociali, Rom e tutte le altre categorie che rappresenta come rovina dell'Italia (e della Sardegna), visto che il suo partito secondo le inchieste in corso potrebbe aver rubato a mani basse come e più di tanti altri, e che lui stesso è sotto accusa per il suo assenteismo da Parlamentare europeo, carica per cui i cittadini lo pagano?

4)      Come giustifichi il fatto che Salvini sia alleato in Italia e in Sardegna con gruppi neofascisti, che oltre a professare un’ideologia razzista e violenta sono il gruppo politico più centralista che esista, visto che per loro lo stato italiano imperiale viene sopra tutto e a tutto pensano tranne che all'indipendenza o anche solo autonomia della Sardegna, e per motivi elettorali e propagandistici parlano di sardità visto che non si può negare (loro stessi non lo fanno) che siano la prima "quinta colonna" italiana nell'isola?

5)      Cosa pensi del fatto che gli allevatori sardi (insieme a quelli del resto d’Italia) dovranno pagare 1,4 miliardi di euro di multa per le quote latte, visto che il partito di Salvini ha consentito in passato a una parte di produttori “padani” di superare il limite stabilito a livello europeo, facendo guadagnare prima quelli del proprio territorio e ora mettendo in difficoltà tutti?

Leggi anche