Nell'ultimo mese

A Cagliari attaccato banchetto pro Salvini

  • Scritto da Effe_Pi

Mai con SalviniScontri a via Dante tra estremisti di destra sostenitori del leader leghista e antagonisti, tre persone medicate e due fermate dalla Digos.

Scene da anni ’70 stamane a Cagliari, con scontri tra estremisti di destra e antagonisti nella centralissima via Dante. In particolare, a scatenare la tensione è stata la presenza sulla strada di un banchetto del Movimento sociale sardo, intento a fare propaganda per il movimento “Noi con Salvini”, lanciato nelle regioni del centro-sud dal leader della Lega Nord, che giusto oggi ha chiesto lo stop alle cure mediche per i migranti “non regolari”, anche nella recente manifestazione di Roma. Due giovani appartenenti al movimento isolano di estrema destra, hanno denunciato di aver subito un’aggressione da parte di una quindicina di giovani dello schieramento opposto, uno dei quali è stato successivamente fermato dalla Digos.

Tre le persone medicate in ospedale, i due del Movimento sociale sardo e un poliziotto. L'episodio è avvenuto intorno alle 11.30 durante una raccolta di firme a sostegno della campagna sul decoro pubblico, con distribuzione di volantini. Il Coordinamento antifascista cagliaritano parla di “uno scontro” tra i due gruppi, parlando di “fascisti sardi a braccetto con leghisti, che fino all’altro ieri propagandavano razzismo anche contro sardi e meridionali”. Il comunicato parla di due militanti fermati, che si trovano “tuttora in stato di fermo in questura”, ed esprime “la totale solidarietà” e chiede “la liberazione immediata dei compagni, ribadendo la più ferma determinazione nella lotta contro il fascismo”.

Leggi anche