IN Breve

Sardegna e Jeju, isole gemelle per cibo e longevità

  • Scritto da Effe_Pi

La nostra isola e quella della Corea del Sud hanno molto in comune, come ricordato in un recente incontro promosso dalla Regione Sarda.

Jeju, in Corea del Sud, e la Sardegna sono due isole geograficamente molto distanti, che però ora si scoprono gemelle, nel nome della longevità dei loro abitanti. La fontana di giovinezza e salute di questi due luoghi è l'alimentazione: questo è solo uno degli aspetti che sono emersi da un recente incontro promosso dalla Regione Sardegna, rappresentata da Marco Sechi, tra la Comunità mondiale della Longevità, con il suo presidente Roberto Pili, e una delegazione della Provincia di Jeju guidata da Chan-Sik Park, direttore del locale Centro studi.

LEGGI ANCHE | In Sardegna una blue zone di longevità

Da un lato olio d'oliva, ampia disponibilità di frutta e verdura fresche, consumo di legumi, fave e ceci, ortaggi, frutta secca, pesce azzurro, carne di qualità e un vino ottenuto da uve ricche di polifenoli e antiossidanti: sono i pilastri dell'alimentazione sarda. Dall'altro, ci sono Kimchi, un piatto di verdure fermentate con spezie, Bibimpap, ovvero riso mescolato, anche con carne e uova, Bulgogi, la classica grigliata di carne con verdure, Mandu, i ravioli al vapore simili a quelli di altre zone dell’Asia e Tteokbokki, vale a dire gnocchi di riso, piccanti o meno. Questi sono i piatti forti della dieta coreana, accompagnati da tè o vini a base di riso fermentato.

Non sono che alcuni degli esempi di abitudini a tavola che contribuiscono a far vivere di più e meglio. Un elemento che le due realtà intendono valorizzare anche come ulteriore attrattore turistico. "Gli stili alimentari affini, fra queste due realtà, sono considerati fra i più sani al mondo - sottolinea Roberto Pili - cambiano ingredienti e metodi di cottura ma le capacità nutrizionali e il loro rapporto con la salute risultano sorprendentemente coincidenti". L'incontro ha posto le basi per una collaborazione scientifica ad ampio raggio nel campo della promozione della longevità e dell'invecchiamento attivo, attraverso studi cross-nazionali congiunti.

Foto in alto | Minyoung Choi su Flickr

Foto nell'articolo | garycycles su Flickr

Leggi anche