Nell'ultimo mese

Sul web la guida giusta è locale e low cost

  • Scritto da Effe_Pi

Guide Me RightGuide Me Right è un portale creato da tre giovani sardi per trasformare in guide ai turisti gli abitanti dei luoghi più visitati.

Un progetto per consentire a turisti e viaggiatori di vivere le stesse esperienze di chi vive nel luogo che hanno scelto come loro meta. Si chiama Guide Me Right, ed è un portale web che gestisce, regola e facilita l’incontro e l’integrazione tra turisti e abitanti locali, creato da tre giovani sardi e che sarà sperimentato a breve nell’isola, dopo la presentazione di qualche giorno fa a Cagliari, che ha fatto seguito alla vittoria allo Startup Weekend organizzato da Tiscali presso Open Campus, a Maggio 2013. Tutti noi abbiamo avuto problemi nello scoprire i “segreti” dei posti che abbiamo visitato, e anche se questo fa parte del fascino, la difficoltà nel trovare i “gioielli” del luogo spesso ci fa perdere una parte delle bellezze che potremmo godere, specie quando si tratta di viaggi brevi.

Proprio quello che vorrebbe impedire Guide Me Right, con cui le persone del posto possono guadagnare qualche soldo extra condividendo il loro tempo libero e la loro conoscenza locale con chi visita le località dove vivono, come farebbero con un amico che viene a visitarli. Al tempo stesso, il turista ha accesso ad una nuova forma di assistenza locale, si offre una opportunità nuova ad entrambi i soggetti e si promuove il territorio. Tramite un Recommendation System basato sull'Affinità Sociale e una nuova modalità di determinazione dell'esperienza locale, Guide Me Right offre una nuova forma di assistenza locale che permetta di andare i problemi logistico-culturali e linguistici che spesso condizionano negativamente un viaggio.

Al momento, il servizio è stato avviato ed è già possibile proporsi come Local Friend della propria area di competenza facendo domanda qui. Chi visita una nuova località avrà accesso ad una fonte di informazione in real-time, che rappresenterà la sua chiave di accesso alla realtà locale. Il portale punta a coinvolgere più di 1000 persone a livello nazionale che, sparse per le diverse regioni d'Italia, integrino l'offerta turistico-culturale delle proprie località. In questa maniera, oltre ad offrire nuove opportunità di guadagno alle persone locali, si migliorerà anche l'esperienza di viaggio di chi visita il nostro paese e a guadagnarne sarà  anzitutto il territorio stesso. I primi test saranno effettuati in Sardegna a maggio, a partire proprio dallo Startup Weekend di Tiscali Open Campus del 16-18 Maggio e successivamente esteso a livello italiano con la creazione di una vera e propria community di Local Friend che i creatori definiscono già “entusiasti”.

Leggi anche