Nell'ultimo mese

A Oristano un weekend tra medioevo e vernaccia

  • Scritto da Effe_Pi

Vernaccia sardaDa domani "Le vie della vernaccia", sabato anche il Corteo e la giostra del Giudicato.

Un weekend, e non solo, tra vino e atmosfere medievali: è quello che vivrà Oristano da venerdì, quando in città e in provincia inizieranno una serie di eventi e degustazioni legati alla Vernaccia, uno dei vini sardi più antichi e nobili. La manifestazione si chiama "Le vie della vernaccia", e prevede la riscoperta di questo particolarissimo vino bianco tipico dell'oristanese, nel tentativo di farlo conoscere al grande pubblico. La manifestazione andrà avanti fino al 28 settembre, ed è promossa dalla Fondazione Sa Sartiglia, insieme con l'Assessorato all'Agricoltura della Regione.

 Dieci le cantine coinvolte a Oristano, Cabras, Baratili S. Pietro, Zeddiani, S. Vero Milis e Tramatza attraverso visite guidate, ma anche dibattiti con il coinvolgimento dei maggiori esperti del settore e degustazioni, in abbinamento a piatti preparati da alcuni dei più importanti chef nazionali, in un live cooking show coordinato da Roberto Petza nella giornata di sabato 21. Si comincia venerdì 20 con la conferenza “Il vino giallo dello Jura francese”. Dopo l’apertura dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Oscar Cherchi verranno messi a confronto metodi e luoghi di produzione vitivinicola, attraverso l'intervento del professor Jean-Luc Legras, ricercatore francese. Seguirà la tavola rotonda “La Vernaccia di Oristano DOC: vitigno antico, prospettive nuove” coordinata da Giuseppe Carrus, vicecuratore della Guida Vini del Gambero Rosso.

La giornata di sabato 21 verrà dedicata agli assaggi: Roberto Petza proporrà i suoi piatti e coordinerà tre chef avendo come tema questo particolare vino. Saliranno sul palco a proporre i loro abbinamenti con la vernaccia, Luciano Monosilio, chef del Pipero, il ristorante dell'hotel Rex di Roma, Matias Perdomo, chef del ristorante Al pont de fer di Milano e il pasticcere Gianluca Fusto. Sabato, poi, previsto anche un tuffo nella Oristano medievale tra centinaia di figuranti con i costumi storici, cavalli e cavalieri, con il Corteo e la Giostra del Giudicato, che avrà come sfondo il centro storico cittadino, l’antica Reggia dei Giudici d’Arborea, da dove il corteo muoverà i primi passi. Presenti 400 figuranti in costume medievale, mentre negli impianti della SOE a Sa Rodia, si svolgerà la Giostra del Giudicato, una corsa all’anello a cui parteciperanno cavalieri in costume provenienti da tutta l’isola che riporteranno al clima della Sardegna medievale.

Leggi anche