Nell'ultimo mese

In mostra a Nuoro l'astrattismo di Klee

  • Scritto da Effe_Pi

Da oggi al 14 febbraio 2016 nel museo MAN del capoluogo un'esposizione dedicata al pittore svizzero tra i maestri dell'astrattismo, che segue quella dei mesi scorsi sulla fotografa americana Vivian Maier.

Ancora grandi mostre d’arte in Sardegna, dopo la “doppietta” estiva con Vivian Maier e Caravaggio, al MAN di Nuoro approda uno dei miti dell’astrattismo del ‘900: si tratta del grande pittore svizzero Paul Klee, con un’esposizione dal titolo “Mondi Animati” che sarà visitabile nel capoluogo barbaricino da oggi fino al 14 febbraio 2016. Tra i più importanti avanguardisti del secolo scorso, di Klee sarà esposta, per la prima volta in Sardegna, anzitutto la ricerca di un’anima universale, presente in tutte le sue opere: a partire dai disegni  allegorici in cui gli animali sono raffigurati come fossero esseri umani, fino agli studi stilizzati di architetture ma in primo luogo nelle tele in cui l’artista utilizza uno stile semplificato e un linguaggio espressivo primordiale, che imita ed evoca quello ingenuo e senza sovrastrutture dei bambini.

La mostra vedrà nel museo nuorese circa 50 opere tra dipinti, acquerelli e disegni provenienti da collezioni pubbliche, come quella della Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, la GAM Galleria d’Arte Moderna e contemporanea di Torino, il MART e la Pinacoteca Nazionale di Bologna e anche raccolte private, sia svizzere che italiane. Un’altra occasione per il pubblico sardo di accostarsi ai colossi dell’arte mondiale, senza dover uscire dall’isola, grazie in particolare al Museo d’arte provincia di Nuoro, che in qualche modo con questa esposizione sembra mettere in pratica uno dei motti dello stesso Klee, secondo cui l’arte non riproduce ciò che è visibile, ma “rende visibile ciò che non sempre lo è”. Visibile, finalmente, anche in quella che troppo spesso viene considerata la periferia dell’impero.

Leggi anche