Nell'ultimo mese

Momoti: burattini protagonisti a Monserrato

  • Scritto da Effe_Pi

Festival MomotiDa giovedì a domenica 27 una kermesse tutta dedicata a burattini e marionette nel paese del cagliaritano.

Un festival a Monserrato tutto dedicato al mondo dei burattini e delle marionette: si chiama Momoti, come il mostro più temuto dai bimbi sardi, e si svolgerà nel centro del cagliaritano da giovedì prossimo fino a domenica 27 ottobre. MoMoTI, infatti, si chiama anche il teatro della Compagnia Is Mascareddas (in via 31 marzo 1943), che in quei giorni diventa punto di incontro per maestri burattinai, marionettisti e virtuosi dei linguaggi contemporanei del teatro d'animazione provenienti da cinque nazioni: Argentina, Germania, Grecia, Italia e Russia.

La manifestazione è una tappa fondamentale di MOMOTI: un teatro, un burattino e la città, progetto promosso dalla Compagnia Is Mascareddas, Arcoiris Onlus e Larus Onlus, con il sostegno della Fondazione CON IL SUD. Il festival si caratterizza come il momento centrale dell'attività di animazione socio-economica svolta dai tre partner a Monserrato: un percorso lungo diciannove mesi (da aprile dello scorso anno ad oggi), ideato per valorizzare il MoMoTI quale centro internazionale di teatro d'animazione e insieme sensibilizzare i cittadini a considerare la struttura di interesse storico-culturale (dichiarata nel 2009 “Bene identitario” dal Piano Particolareggiato del Centro Storico del comune a pochi passi da Cagliari) un bene dell'intera collettività.

Le compagnie protagonista sono in tutto nove. Tre le formazioni di marionettisti a filo: dall'Argentina arriva Horacio Peralta, di Bululu Théâtre, artista di fama mondiale attivo da oltre trent'anni; la maniera ellenica è, invece, rappresentata da Nikos Tompros ed Eleni Panagiotou, dell'Antamapantahou Marionette Theater;la gloriosa scuola russa è incarnata dall'arte di Viktor Antonov, di San Pietroburgo. Berlino è la città madre del Kranewit Theatre, compagnia formata dalle attrici e registe Kristina Feix e Ulrike Johannson, e dall'attrice e scenografa Mo Bunte, che affianca al teatro di narrazione l'uso di maschere, figure ed oggetti. L'Italia, col suo ricco assortimento di tradizioni regionali, è presente al MOMOTI International Puppet Festival con cinque gruppi teatrali. Tra questi, i decani sono i padroni di casa Is Mascareddas e Gigio Brunello, autore, attore e burattinaio trevigiano del Teatrino della Marignana: entrambi, nell'arco di una carriera ultratrentennale, hanno attraversato ogni stile e linguaggio drammaturgico dell'animazione, innovandone gli schemi tradizionali. Completano la cinquina di compagnie nostrane tre artisti: l'animatrice altoatesina Eva Sotriffer, la burattinaia napoletana Irene Vecchia e il burattinaio ravennate Massimiliano Venturi, tutti insigniti di importanti riconoscimenti nell'ambito del Progetto Cantiere, premio di produzione e sezione off del Festival Internazionale di teatro di figura Incanti, di casa a Torino. A questo indirizzo trovate il programma completo della manifestazione.

 

Leggi anche