Nell'ultimo mese

Corsi di lingua sarda: è boom tra i bimbi

  • Scritto da Effe_Pi

BilinguismoTutto esaurito nei corsi regionali per i più piccoli in partenza a Cagliari, ma è successo del bilinguismo anche tra gli adulti.

E' boom dei corsi di lingua sarda, specie tra i bambini, con la possibilità che in prospettiva la Limba non scompaia nei prossimi decenni, anzi possa rafforzarsi abbandonando una certa "vergogna" del dialetto che anche nell'isola è stata presente in passato. Il dato è quello del numero di iscitti ai corsi organizzati e gestiti direttamente dal Servizio Lingua Sarda dell'assessorato della Pubblica Istruzione della Regione Sardegna. Il corso laboratorio per bambini, lanciato di recente a Cagliari, ha infatti registrato un boom di iscrizioni, con quasi 50 piccoli studenti, che ha messo in difficoltà gli uffici e le scuole coinvolte visto il numero inatteso di iscrizioni. Per quanto riguarda i corsi  per i bambini l'obiettivo è quello di sviluppare la padronanza  dell'uso del sardo, arricchendo il lessico con l'ausilio di giochi e racconti, sperimentando diverse modalità espressive e comunicative  per imparare ad ascoltare e comprendere e favorendo la crescita e il dialogo interculturale.

Si sono conclusi anche i due corsi Cubas per adulti di livello  A1, secondo il quadro europeo di riferimento, che hanno visto 26 licenziati e certificati a Sassari e 36 a Cagliari. L'iniziativa coi bimbi fa parte del progetto Bilinguismu, serie di iniziative di promozione e sensibilizzazione della popolazione sui vantaggi del bilinguismo precoce nei bambini. "Bilinguismu creschet", quindi, col significato di un bilinguismo che fa crescere la persona e con cui cresce la società: il progetto deriva da quello "Bilingualism Matters", iniziativa di successo che in Scozia ha ottenuto moltissimi risultati e che si è esteso poi in Norvegia, in Grecia e ora anche in Italia, prima in Trentino e ora in Sardegna. Dalle ricerche dell'Università di Edimburgo emerge che i bambini bilingui o trilingui dalla nascita posseggono una serie di abilità cognitive sorprendenti rispetto agli altri e che parlare la lingua minoritaria in casa agevola l'apprendimento dell'inglese.

Il corso per bambini di Cagliari è sperimentale, verrà ospitato in una scuola o ludoteca che abbia aderito al progetto e che offra i suoi locali gratuitamente. Successivamente verrà esteso in altre località dell'isola, mentre per quanto riguarda il progetto di formazione degli adulti il cui primo ciclo si è appena concluso, i corsi saranno raddoppiati e si cercherà di soddisfare tutte le richieste. La tipologia delle proposte di iscrizione è molto varia, ma come previsto nell'avviso si darà la preferenza per l'ammissione ai corsi ai giovani, ai giornalisti, agli operatori culturali, agli insegnanti. Il corso appena terminato è un livello di base, secondo il Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue. Il Livello base A1 comprende e usa espressioni di uso quotidiano e frasi basilari tese a soddisfare bisogni di tipo concreto. Gli obiettivi specifici sono "quelli di conoscere la situazione linguistica della Sardegna, riconoscere ed evitare pregiudizi e stereotipi, recuperare la normalità della lingua e l'identità linguistica, riconoscere il sistema linguistico sardo e il continuum diatopico, conoscere l'ortografia e le norme di riferimento del sardo".

Leggi anche