Nell'ultimo mese

TAGLIO IRAP E CIG: CAMBIA LA FINANZIARIA

  • Scritto da Effe_Pi

Sardegna: fondi per cassa integrazione Cambia la finanziaria sarda proposta dalla giunta Cappellacci, anche su impulso dell’opposizione, e arrivano il taglio dell’Irap e 30 milioni per la cassa integrazione.

L’isola diventa così all’avanguardia sulla riduzione del costo del lavoro, con una decisa sforbiciata del 70% all’imposta sulle attività produttive, del valore di 240 milioni di euro, e sul sostegno al welfare, con 30 milioni per Cig e mobilità in deroga.

I due provvedimenti, approvati ieri dall’aula con 41 voti a favore e 31 contrari, stravolgono in parte l’impostazione data dalla giunta di centrodestra, accogliendo due importanti proposte delle minoranza di centrosinistra. Infatti, il Partito democratico rivendica le modifiche come un successo, con Gian Valerio Sanna che ironizza: "Cappellacci gira per le tv citando il grande risultato dell'Irap, ma non dice che non gli appartiene". L'operazione Irap, ha spiegato l’esponente Pd, “abbatte di 140 milioni la spesa obbligatoria, con sgravi alle imprese per 200 milioni. Ora si tratta di vedere le performance, la tenuta dei livelli occupativi, la creazione di nuovi posti di lavoro. Certo, a parti invertite, avremmo fatto partire subito una vera campagna pubblicitaria per promuovere questa iniziativa della Sardegna e attirare imprese e capitali".

Altre novità contenute nella legge di stabilità vengono dalla conferma di 580 milioni recuperati dal Fondo unico per gli Enti locali, prevedendo che il 40% delle risorse vengano trasferite entro il 30 luglio e che il Fondo non sia più calcolato due volte nel patto di stabilità, dai 5 milioni concessi per l'istituzione della Flotta Sarda spa nel settore del trasporto marittimo, i 16 milioni per pagare i debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese, 1,5 milioni per la revisione del Piano paesaggistico regionale e 20 milioni di euro per la messa in sicurezza della miniera Carbosulcis.

Leggi anche