Serrenti e Berchidda comuni virtuosi per progetti green

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

I due comuni sono nella lista nazionale stilata da Legambiente per i progetti ad alta sostenibilità ambientale.

Serrenti e Berchidda sono i due comuni sardi che sono stati inseriti nella lista di Legambiente in qualità di comuni virtuosi per progetti ecosostenibili. Si tratta di due progetti che puntano a creare vere e proprie comunità energetiche all’insegna del rispetto per l’ambiente e del risparmio. A Serrenti il progetto finanziato dalla Regione Sardegna ha previsto un primo intervento sperimentale su una scuola e su un teatro comunale, con la creazione della “Casa dell’Energia”, che rivoluzionerà il modo di utilizzare l'energia prodotta da fonte rinnovabile. Composto da un inverter ibrido, in abbinamento a delle batterie agli ioni di litio da 40 kwh, la Casa dell’Energia ottimizzerà ed aumenterà la quota di autoconsumo dei circa 29.000 kwh prodotti ogni anno dall’impianto fotovoltaico da 19.8 kw installato nel 2010 sulle coperture degli edifici scolastici. Consentirà l’utilizzo dell’energia verde, anche nelle ore notturne, nelle scuole ma anche negli adiacenti Teatro Comunale e strutture sportive. Ed è soltanto un primo passo verso l’elaborazione e la creazione di tanti possibili scenari futuri come la ricarica della auto e delle bici elettriche.

LEGGI ANCHE| Da Regione via a bioenergia, protestano i medici per l'ambiente

A Berchidda invece il progetto si chiama “Berchidda 4.0” ed ha trasformato il comune accanto al Limbara in una vera e propria comunità energetica. Con il supporto scientifico del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell'Università di Cagliari sarà possibile produrre e distribuire energia da sistemi fotovoltaici dotati di sistemi di accumulo concentrato e distribuito, un impianto verde il cui vantaggio si vedrà subito in bolletta. La Sardegna dunque è coinvolta in prima linea delle priorità sulle quali Legambiente chiede un impegno al Governo, ad esempio per il potenziamento delle reti di trasmissione e distribuzione e delle interconnessioni internazionali e nella realizzazione di progetti eolici offshore e la costituzione di consorzi di imprese per progetti di eolico galleggiante al largo delle coste.