Online: arrestato truffatore seriale sardo

  • Scritto da Effe_Pi

Il pluripregiudicato e sorvegliato speciale è riuscito a imbrogliare almeno 47 persone, in Sardegna e fuori, facendosi pagare prodotti tecnologici che non arrivavano mai.

La condizione di sorvegliato speciale non ha impedito a un pluripregiudicato sardo di mettere a segno almeno 47 truffe online: prometteva pezzi di ricambio o prodotto tecnologici a ignari clienti, dalla Sardegna alla penisola, che gli versavano in anticipo i soldi su carte Postepay a lui intestate, ma poi non spediva la merce. L'attività del 'mago' dei raggiri su internet è stata scoperta dal nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Cagliari che ha eseguito nei suoi confronti un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip: gli vengono contestati i reati di truffa aggravata, falso in atto pubblico e violazione degli obblighi della misura di prevenzione della sorveglianza speciale.   

LEGGI ANCHE | Web e truffe: cresce la domanda di sicurezza

 Il truffatore procedeva sistematicamente: nei siti di annunci gratuiti online individuava inserzioni in cui si cercavano particolari beni, poi contattava al telefono o via e-mail chi li aveva pubblicati per offrire i prodotti richiesti,  di cui non aveva alcuna disponibilità. Negoziati prezzo e consegna, il "venditore" incassava i soldi in anticipo e poi scompariva. I finanzieri gli hanno contestato anche il reato di falso ideologico per aver sporto denuncia dichiarando di aver smarrito una carta prepagata Postepay:  in realtà, gli era stata sequestrata il giorno precedente per ottenere il rimborso del saldo.