Nell'ultimo mese

GONNESA: UN FESTIVAL PER LA BIRRA ARTIGIANALE

  • Scritto da Effe_Pi

BirreBirre artigianali ad Isolabirra il 22 giugno nel paese dell'iglesiente.

I sardi, si sa, amano molto la birra: secondo le statistiche, ne consumano in media circa 60 litri a testa ogni anno e sono i maggiori bevitori d’Italia. La novità è che anche nell’isola, come nel resto del paese, si sta diffondendo la tendenza a produrre la propria birra e ad andare oltre la semplice “bionda”, per sperimentare produzioni artigianali maggiormente “di nicchia”.

Da qui nasce l’idea che hanno avuto a Gonnesa, dove sabato 22 giugno si terrà la seconda edizione del festival Isolabirra, che ospita la birre artigianali di qualità: previsti laboratori di condotti da Lorenzo Dabove (Kuaska), considerato il massimo esperto nazionale di birra belga, e un concorso inserito da quest'anno nel campionato nazionale homebrewing, organizzato dal portale Hobbybirra. Qui, i produttori casalinghi di birra sardi avranno la possibilità di incontrarsi, scambiarsi idee e ricette e far testare le loro produzioni a una giuria internazionale.

Tra i birrifici presenti, i sardi sono Barley di Maracalagonis, che usa per le sue ricette ingredienti particolari come sapa di Cannonau, di Nasco e di Malvasia, il Birrificio di Domusnovas, che dedica una birra alla dea Astarte, venerata dai popoli dell'area semitica e ai cui riti sarebbe riconducibile il primo vero consumo di (proto)birra in Sardegna e il Birrificio Lara, che utilizza il grano duro “Senatore Cappelli”, usato tradizionalmente nell’isola per la panificazione. Un tentativo, insomma, di portare sul territorio sardo birre diverse da quelle classiche, evitando al tempo stesso il rischio di utilizzare con troppa leggerezza il termine “artigianale”, visto che la moda porta nel settore anche un gran numero di artigiani improvvisati. 

Leggi anche