Nell'ultimo mese

Focus lavoro, 3 consigli per trovarlo in tempo di crisi

  • Scritto da Effe_Pi

Ormai non è più sufficiente aprire il computer e cercare sui siti di annunci per trovare un lavoro, specie in territori come quello sardo: ecco tre consigli semplici di IteNovas per migliorare la propria ricerca di occupazione.

Di Angelo Vargiu

Ogni mattina, ogni pomeriggio e sera, migliaia di persone si mettono davanti al proprio computer e iniziano a consultare annunci di lavoro, inviare curriculum vitae ad aziende di loro interesse, inserire annunci in cui si offrono le proprie abilità. Non solo, in molti credono ancora nella forza del giornale, della carta stampata, e quindi corrono in edicola speranzosi di trovare finalmente la copia che gli salverà la giornata. Per non parlare poi delle lunghe code agli uffici di collocamento, spesso in grado di demoralizzare anche il più ottimista. Qui in Sardegna lo sappiamo benissimo, viste le difficoltà occupazionali che riguardano soprattutto i più giovani e che vedono ogni anno tantissime persone lasciare l’isola. Questa è la routine di coloro che cercano una mansione, un'occupazione che possa rendere più o meno onore alle proprie abilità e ambizioni.

Cosa fare per migliorare le proprie possibilità di trovare un impiego?

Talvolta, nonostante i grandi sforzi e le ore passate su internet a consultare gli spazi lavora con noi aziendali, la risposta proprio non arriva. Se è vero che una parte di questo risultato non dipende sempre da noi, è anche vero il contrario. Dopo mesi e mesi di ricerche di occupazione con scarsissimi risultati è forse arrivato il momento di porsi qualche domanda, ad esempio: il mio metodo è quello giusto?  I consigli consigli per trovare lavoro sarebbero tantissimo, ma ci si può anche focalizzare su un punto in particolare:

Puntare su se stessi

Se si è alla ricerca di una prima occupazione, ma anche se si è più in là con l'età, è fondamentale puntare su stessi e dare il massimo. Ciò significa che non basta essere laureati o possedere un foglio di carta per essere appetibili, anche perché queste sono qualità che possiedono in tantissimi. Ciò che è fondamentale è, invece, sapersi vendere e quindi possedere le abilità che le aziende di oggi richiedono.

 Formazione, crocevia (ancora) fondamentale

Continuate a investire sulla vostra formazione, ma su quella giusta. Non ancoratevi a vecchi stratagemmi e conoscenze che forse andavano bene 20 anni fa. State al passo con i tempi e individuate quello che le aziende di oggi cercano veramente. Ad esempio, è inutile continuare ad insistere con il solo inglese se si desidera lavorare nel settore del turismo; studiate un'altra lingua e rendetevi indispensabile per quell'ambiente di lavoro.

L’importanza dei progetti personali

Realizzate dei progetti da poter presentare in sede di colloquio, cercate di essere attivi e con una mente reattiva. In una società sempre in movimento ed evoluzione, le persone innovative e creative  sono quelle vincenti. Uno degli aspetti spesso sottovalutati è purtroppo l’inefficienza del nostro sistema scolastico: sforniamo diplomati e laureati che, sostanzialmente, sono solo infarciti di nozioni teoriche ma non sanno fare nulla di pratico.

Per differenziarvi dalla massa, fate in modo di imparare gli aspetti pratici del mestiere che volete svolgere: solo questo può ridurre all’azienda gli oneri necessari a formarvi e rendervi più appetibili rispetto ad altri. Quelli che abbiamo visto sono solo alcuni semplici consigli, assolutamente non risolutivi delle difficoltà presenti nel mercato del lavoro in Sardegna ed in tutta Italia. Tuttavia, trovare l’approccio giusto può essere la chiave di volta per cambiare definitivamente la propria condizione.

 

Leggi anche