Nell'ultimo mese

UNA APP PER NAVIGARE SUI PORTI SARDI

  • Scritto da Effe_Pi

Porto turistico VillasimiusOrmai c’è una app per tutto, e tra poco ce ne sarà anche una per esplorare i porti turistici della Sardegna. 

Sarà infatti disponibile a breve un’applicazione per smartphone e tablet con i contenuti della guida su 58 porti turistici dell’isola, riuniti nella rete "Blue Ports" (che dovrebbe avere un portale ma online è ancora introvabile) per promuovere il turismo nautico. È quanto emerso ieri a Olbia durante  il convegno sui risultati del progetto transfrontaliero Tpe-Tourisme, Ports, Environnement, che coinvolge, oltre alla Sardegna, Liguria, Toscana e Corsica.

Allo studio anche un sistema informativo wireless per la valorizzazione dei porti e delle aree contigue a disposizione dei diportisti nell’isola. Intanto, la Sardegna ha appena “seguito il modello di Spagna e Francia facendo calare dal 21 all’11% l’IVA sugli ormeggi dei suoi porti, equiparando le strutture portuali a quelle turistico-ricettive. Un provvedimento che è una vera e propria rivoluzione nel settore nautico, bisognoso di un rilancio, e che rappresenta un sostegno concreto all’economia sarda e al turismo isolano”. Questa è l’opinione di Ucina Confindustria Nautica, che infatti chiede un’estensione del provvedimento a tutti i porti italiani.
Da questa estate probabilmente aumenteranno le navi turistiche che approdano nell’isola, speriamo che questa volta, a differenza del passato, portino qualche soldo anche nelle tasche nei sardi, non solo inquinamento e ricchi parvenu come è successo in passato.

 

Leggi anche