Nell'ultimo mese

Monumenti naturali di Sardegna: S'Archittu di Santa Caterina, Cuglieri

S'Archittu | Foto Clint Budd (© BY-NC-ND 3.0 IT)

S'Archittu è una scogliera  calcarea risalente al miocene medio, composto da una costa frastagliata in promontori e stupende calette, situata nelle coste del Montiferru.

Il colore della roccia è un bianco avorio e il sito prende nome dalla chiesa di Santa Caterina, testimonianza dell’antico villaggio di Pittinuri, nel territorio del Comune di Cuglieri.

L'arco (archittu) è un ponte roccioso a picco sul mare alto 15 metri circa, modellato dall'azione erosiva del mare e dagli agenti atmosferici.

Archittu è dunque il diminutivo di arcu, che in logudorese e campidanese significa “arco”, mentre Pittinuri si riferisce al villaggio scomparso presente nei dintorni, e il cui nome deriverebbe da pittu, cima, e nur, radice preromana.

Nella zona, oltre alla chiesetta che testimonia la presenza storica del villaggio Pittinuri, troviamo numerosissimi siti archeologici, come l'area sacra di Sessa e le necropoli di Fame Massa, Furrighesos e Mussori.

La zona era inoltre attraversata dalla strada romana Tharros - Cornus, poichè è appunto documentata la presenza della città romana di Cornus.

Nei dintorni sorgono anche la torre di Pittinuri, abbastanza ben conservata, e la torre Su Puttu, in condizioni non ottimali, entrambe risalenti al secolo XVI.

La zona dell'arco è visitabile anche a piedi, poichè è stato recentemente realizzato un sentiero lastricato di 500 metri circa, che permette di godere della visione dell'arco in tutto il suo splendore. Il monumento è visibile anche dalla SS292. Mentre per chi volesse raggiungere S'Archittu via mare si dovrà recare nella vicina cala di Santa Caterina, dove uno scivolo in cemento permette a piccole imbarcazioni l'accesso in mare, oppure alternativamente ci si dovrà recare al molo turistico di Torre Grande, attrezzato per imbarcazioni più grandi.

Foto: Flickr | Clint Budd (© BY-NC-ND 3.0 IT)


Leggi anche