Guida Michelin: a Cagliari una nuova stella

  • Scritto da Effe_Pi

Entra nel gotha della cucina italiana il ristorante Dal Corsaro di Cagliari, conferma invece per S’Apposentu di Siddi nella guida presentata oggi a Parma.

Si è tenuta oggi a Parma la presentazione della Guida Michelin 2017 Italia ed è stata per la prima volta il capoluogo della Food Valley emiliana – Città Creativa Unesco della Gastronomia – a ospitare (al posto di Milano), l’evento durante il quale sono annunciate le Stelle Michelin italiane.
Tra questa c’è una nuova stella sarda, il ristorante Dal Corsaro dello chef Stefano Deidda, a Cagliari, in viale Regina Margherita: in una fascia tra i 51 e gli 89 euro a pasto, viene definito dagli esperti della popolare guida di “ottimo livello”, e nel giudizio complessivo viene scritto che è “il miglior ristorante di Cagliari, questo sobrio angolo di eleganza grazie alla passione ed al continuo impegno della famiglia che lo conduce, è diventato uno dei migliori dell'intera Sardegna. Tra archi, quadri e specchi, le coreografie moderne dei piatti, che rivivono i sapori sardi con fantasia, vi piaceranno anche e - soprattutto - per il loro buon gusto ed equilibrio”.

Oltre alla nuova stella, per la Sardegna c’è anche la grande conferma de S’Apposentu, il locale di Roberto Petza a Siddi, del quale gli esperti Michelin dicono che si tratta di “un gioiello sperduto nel cuore della Sardegna, ma che merita un viaggio per trovare i sapori perduti di paste artigianali, animali da cortile, mandorle e zafferano dell'isola, pecorini prodotti dal cuoco... è una gustosa cucina di campagna con un occhio al mare”. Quello di Petza è un ristorante pluripremiato, che era già entrato come primo sardo nel gruppo esclusivo di quelli che possono vantare le Tre Forchette del Gambero Rosso, il massimo riconoscimento dell'associazione di gourmet. Solo conferme quindi per il cuoco di San Gavino,  anche direttore dell'Accademia di alta formazione per chef "Casa Puddu", che ha partecipato anche all’Expo milanese in rappresentanza dell’isola.

I numeri complessivi della Guida Michelin 2017 parlano di 294 ristoranti con 1 Stella, 41 ristoranti con 2 Stelle, 8 ristoranti 3 Stelle, per un totale di 343 ristoranti stellati. Tutte conferme per quelli a tre stelle, vero gotha della cucina italiana, che sono Piazza Duomo ad Alba, dello chef Enrico Crippa, Da Vittorio a Brusaporto, degli chef Enrico e Roberto Cerea, Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, della chef Nadia Santini, Reale a Castel di Sangro, con chef Niko Romito, l’Enoteca Pinchiorri di Firenze, chef Annie Feolde, l’Osteria Francescana a Modena, chef Massimo Bottura, La Pergola di Roma, chef Heinz Beck e Le Calandre di Rubano, dello chef Massimiliano Alajmo.

Leggi anche