IN Breve

Una mostra ad Olbia per gli scatti di cinema

  • Scritto da Effe_Pi

Si chiama CliCiak il concorso riservato ai fotografi di scena italiani, giunto alla 20esima edizione, ora le foto migliori sono al Festival di Tavolara.

Fino al 23 luglio sono visibili, nell’ambito del Festival del Cinema di Tavolara, le migliori foto di scena del cinema italiano, con la mostra "CliCiak - Scatti di Cinema", visitabile presso la Società dello Stucco Via Cavour, 43, ad Olbia. Una mostra che sintetizza la 20^ edizione di CliCiak, concorso nazionale per fotografi di scena italiani, che da quest'anno prende il nome di "Scatti di cinema".
Il concorso, unico nel suo genere in Italia, è stato pensato per valorizzare il lavoro spesso misconosciuto dei fotografi di scena, ma soprattutto per dar vita a una fototeca sul cinema italiano contemporaneo. La partecipazione è gratuita e dal 1998 il meglio dei fotografi di scena italiani e non solo hanno arricchito un fondo di circa 20mila immagini, patrimonio assoluto che Antonio Maraldi, ideatore del concorso, ha saputo sapientemente conservare.

LEGGI ANCHE | Festival del Cinema di Tavolara 2017 | dal 18 al 23 luglio

Sono ammesse al concorso esclusivamente le fotografie riguardanti la lavorazione di un film, un documentario, una serie tv o un cortometraggio prodotti e/o girati nel corso delle stagioni 2014/2015, 2015/2016, 2016/2017. Le fotografie inviate devono essere originali e di proprietà del concorrente o della produzione cinematografica.  Sguardi, espressioni, momenti rubati, attimi sospesi che fissano la magia del cinema nel suo farsi: è il volto inedito che si nasconde dietro le quinte del cinema italiano raccontato dalla mostra, che rappresenta l’unica iniziativa nel suo genere in Italia sul fuoriscena cinematografico. Il concorso ha portato alla ribalta i nomi di eccellenti fotografi di scena e ha trovato anche quest’anno conferma della sua importanza, a cominciare dall’alto numero delle foto inviate: sono state infatti oltre 1.500, che vanno ad aggiungersi alle quasi 17.000 che compongono il fondo del concorso e fanno della raccolta di CliCiak una fondamentale fototeca sul cinema italiano contemporaneo.

Leggi anche