Le coste sarde potrebbero essere sommerse entro il 2100

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

Le proiezioni di Enea annunciano che 5600 kmq di costa potrebbero presto scomparire.

A causa del riscaldamento globale e dell’innalzamento medio della temperatura del pianeta i mari presto potrebbero ricoprire ampie zone di costa. Il fenomeno dell’innalzamento del mare, secondo quanto annunciato dalle proiezioni Enea, entro il 2100 potrebbe interessare oltre 5.600 chilometri quadrati del territorio italiano e più di 385 chilometri di costa del nostro Paese e potrebbe mettere a rischio intere regioni bagnate dal mare, per un totale di 40 aree costiere.

I risultati dello studio Enea sono stati esposti durante un convegno dedicato al Mediterraneo e all’economia del mare insieme a ConfCommercio. In particolare, lo studio riguarda 15 aree su un totale di 40 identificate come a rischio e tra queste, molte zone si trovano in Sardegna. Si tratta dell’area di Cagliari, Oristano, la frazione Fertilia di Alghero, Orosei, la spiaggia di Colostrai a Muravera. A Sassari le zone di Nodigheddu, Platamona e Valledoria, e a Olbia le aree di Porto Pollo e della spiaggia del Lido del Sole.

LEGGI ANCHE| Una rete di giardini sardi per contrastare il cambio del clima

Tutta l’Italia in realtà è in forte rischio. Secondo lo studio Enea infatti ampie zone costiere da Trieste all’Abruzzo potrebbero presto essere sommerse dall’innalzamento del mare. Il pericolo riguarda in particolare la zona nord adriatica tra Trieste, Venezia e Ravenna; la foce del Pescara, del Sangro e del Tronto in Abruzzo; l'area di Lesina(Foggia) e di Taranto in Puglia; La Spezia in Liguria, tratti della Versilia, Cecina, Follonica, Piombino, Marina di Campo sull'Isola d'Elba e le aree di Grosseto e di Albinia in Toscana; la piana Pontina, di Fondi e la foce del Tevere nel Lazio; la piana del Volturno e del Sele in Campania; Metaponto in Basilicata; Granelli (Siracusa), Noto (Siracusa), Pantano Logarini (Ragusa) e le aree di Trapani e Marsala in Sicilia; Gioia Tauro (Reggio Calabria) e Santa Eufemia (Catanzaro) in Calabria.

FotoFlickr | Nicolas Vadilonga (© BY-NC-ND 3.0 IT)