Nell'ultimo mese

Biodiversità: uova di Caretta a Capo Malfatano

  • Scritto da Effe_Pi

Deposte da un esemplare di tartaruga marina nelle notte sulla costa nei dintorni di Teulada, in una zona salvata dalla battaglia ambientalista del pastore Ovidio Marras.

Una meraviglia di Sardegna difesa dalla speculazione con le unghie e coi denti, anche senza e al di fuori delle istituzioni, che ora da i suoi frutti in termini di ambiente e biodiversità. Si tratta di Capo Malfatano, salvato da una battaglia quasi solitaria del pastore Ovidio Marras con gli ambientalisti di Italia Nostra, che si erano opposti al tentativo di costruire un hotel con annessi e connessi a Capo Malfatano, vicino alla spiaggia di Tuerredda. E’ proprio qui che nei giorni scorsi si è verificato un evento senza precedenti, quando una tartaruga marina Caretta Caretta, di 90 centimetri di lunghezza per 60 di larghezza, ha deposto le uova durante la notte. 

Subito dopo la segnalazione, gli agenti del Corpo forestale e vigilanza ambientale di Teulada si recati sul posto per perimetrare la zona e assicurarne la vigilanza. Al presidio ha partecipato anche il concessionario di uno stabilimento. L'area sarà custodita, anche con l'installazione di telecamere, fino alla schiusa delle uova che avverrà fra circa 90-100 giorni. L'evento della nascita sarà gestito dal Servizio conservazione natura dell'assessorato della Difesa dell'Ambiente della Regione Sardegna, in collaborazione con il Centro Recupero cetacei e tartarughe marine di Nora. 
Una dimostrazione che le lotte per la difesa del territorio, anche quelle che sulla carta sembrano impossibili e condotte contro grandi interessi, come ce ne sono molte nell’isola, possono produrre grandi risultati e portare alla moltiplicazione di specie da tempo ad alto rischio.

Leggi anche